rotate-mobile
Green

«Le regole vanno rispettate ma non possono solo essere calate dall’alto»

Valerio Nardal presidente del Consorzio TVB (Treviso Vicenza Belluno che raggruppa oltre 10 mila imprenditori agricoli)

«Non si può pensare che i viticoltori siano irresponsabili, se c’è chi non rispetta le regole va individuato». Valerio Nardal presidente del Consorzio TVB (Treviso Vicenza Belluno che raggruppa oltre 10 mila imprenditori agricoli) interviene a margine del convegno svoltosi a Godega di Sant’Urbano sul tema “Prosecco: mercato 2019 e prospettive future” sul tema della sostenibilità. «Gli agricoltori amano il territorio, e lo dimostrano avendo cura e rispetto dell’ambiente. Puntiamo su una viticoltura sostenibile e responsabile. Siamo i primi a rispettare le regole e tra queste il Disciplinare di produzione».

Nadal in merito al raggiungimento della sostenibilità per un’azienda ha aggiunto: «C’è bisogno di strumenti e percorsi di crescita. Le regole vanno rispettate ma non possono solo essere calate dall’alto. Vanno discusse assieme e promosse coinvolgendo gli agricoltori. Il Condifesa per questo motivo promuove numerosi percorsi partecipativi per far crescere una vera e propria cultura della sostenibilità, tra questi c’è la manifestazione nazionale “Vite in campo” dove vengono messe in funzione le macchine innovative che consentono una significativa riduzione di sostanze chimiche e i convegni a tema».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Le regole vanno rispettate ma non possono solo essere calate dall’alto»

TrevisoToday è in caricamento