rotate-mobile
Green

Comuni ricicloni, Treviso al top in Italia con Trento e Pordenone

Pubblicato il dossier di Legambiente. Il sindaco Mario Conte: «Un grande risultato. Prossimo obiettivo premiare i cittadini con un ritocco al ribasso delle tariffe»

Treviso si conferma anche per il 2023 al top dei Comuni capoluogo di Provincia Ricicloni e rifiuti free. Oggi, in occasione dell’Ecoforum si è tenuta a Roma la premiazione dei Comuni Ricicloni, le cui performance sono state pubblicate nel dossier 2023 di Legambiente. Il capoluogo della Marca ha registrato una percentuale di raccolta differenziata pari all’84,6%, con una produzione di secco residuo annua pari a 58,6 kg per abitante all'anno, dato che va a migliorare i 61,7 kg del 2022. In cima alla classifica, insieme a Treviso, Pordenone (86,4%, 67,1 kg/ab/anno) e Trento (81,4 %, 71,5 kg/ab/anno).

«Questo premio mi fa particolarmente piacere», le parole del sindaco Mario Conte. «Desidero ringraziare la comunità perché questi risultati non arrivano soltanto per una questione di abitudine bensì per la volontà di agire nel quotidiano per un ambiente migliore e di guardare al futuro soprattutto per i giovani con un po’ di ottimismo».

«Un sentito grazie va anche ai comuni che attorno alla Città di Treviso stanno facendo un lavoro altrettanto straordinario», ha aggiunto il primo cittadino. «Ringrazio il Bacino Priula e il braccio operativo di Contarina SpA, e anche ad ogni singolo operatore ecologico che la mattina dalle 4.30 che fa il giro casa per casa, condominio per condominio per andare in modo puntuale e professionale a raccogliere i rifiuti». Conte ha chiuso il suo intervento con un auspicio: «Dobbiamo lavorare per continuare ad alzare l’asticella: lo dico a Priula e a tutti coloro che contribuiscono a questa straordinaria continuità. Il prossimo obiettivo che ci poniamo è quello di riuscire a premiare i nostri cittadini che sono talmente tanto virtuosi con un ritocco al ribasso delle tariffe che sarebbe il completamento di un cerchio straordinario».

Zaia: «Nord cresce rispetto al Centro e al Sud Italia»

«Il Veneto si conferma la regione italiana con la più attenta gestione dei rifiuti domestici, con 169 comuni ‘rifiuti free’ e 1.333.256 abitanti coinvolti. Inoltre, con i capoluoghi di Treviso e Belluno in testa, la regione concorre a trainare il Nord nella classifica nazionale che cresce rispetto al Centro e al Sud Italia, con complessivi 423 comuni. Questo risultato dimostra l’impegno delle singole comunità nella raccolta differenziata e per il corretto smaltimento dei rifiuti. Un risultato importante che prova non solo l’attenzione nei confronti dell’ambiente e ai temi della sostenibilità, ma anche l’importanza rivestita dall’economia circolare. Un modello di produzione e consumo che punta alla condivisione, al riutilizzo, al ricondizionamento e al riciclo dei materiali».

Lo dice il Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, in riferimento alla classifica annuale stilata da Legambiente e presentata oggi in occasione della terza giornata dell’Eco-Forum 2023, "Comuni Ricicloni 2023", svoltasi a Roma. «Meno rifiuti significa anche più crescita e maggiore innovazione e questo è quello che i comuni veneti hanno dimostrato entrando in questa classifica. E’ quindi doveroso un plauso e un ringraziamento in primis ai cittadini, che con senso di attenzione e senso del dovere sono gli artefici di questo risultato – prosegue il Governatore del Veneto -. Complimenti poi alle 18 nuove amministrazioni virtuose e ai sindaci attenti di tutti i comuni veneti che hanno lavorato per diventare ‘rifiuti free’, raggiungendo i target previsti da Legambiente. Tra i 169, ricordo Montebelluna, Conegliano, Castelfranco Veneto, Mira, Belluno e Treviso: città tra i 30-50mila abitanti che nel corso del 2022 hanno dimostrato di aver avviato buone pratiche per contenere i quantitativi di rifiuti da avviare a smaltimento sensibilizzando anche le rispettive comunità, senza le quali oggi non potremmo festeggiare questo successo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comuni ricicloni, Treviso al top in Italia con Trento e Pordenone

TrevisoToday è in caricamento