Prosecco e tumori: documento choc di European Consumers

La replica del Consorzio Tutela del Vino Conegliano Valdobbiadene Prosecco

VALDOBBIADENE E’ stato pubblicato nel sito internet di “European Consumers” https://www.europeanconsumers.it/  un documento intitolato “Analisi ecologica del protocollo DOCG prosecco 2018”, che sarebbe stata condotta da Pietro Massimiliano Bianco e Pietro Tiberti. A mezzo della pubblicazione vengono diffuse informazioni prive di qualsiasi riscontro oggettivo. Lo studio vorrebbe infatti sostenere che la popolazione residente in Veneto si ammalerebbe di patologie oncologiche di più rispetto a quella residente in altre Regioni d’Italia a causa dell’incremento della superficie destinata alla produzione del Prosecco, fonte di “degrado ambientale e delle salute pubblica”. Le conclusioni cui giunge lo studio sono tuttavia ingiustificabili considerato che:

-  l’affermazione per cui “Nell’area del Prosecco Docg Conegliano Valdobbiadene negli anni 70 si coltivavano 1300 ettari ora diventati più di 7000” è contraddetta documentalmente dal Censimento Agricolo 1970 della Provincia di Treviso: i dati dimostrano che  nel 1970 gli ettari coltivati a vite nei 15 comuni della DOCG erano circa 6.655 e, cioè, una dimensione sostanzialmente comparabile con l’attuale;

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 -  sostenere che i tumori siano nel Veneto "la seconda causa di morte dopo le patologie cardiovascolari" è pleonasticamente banale. Il Veneto registra una mortalità per tumori sovrapponibile alla media nazionale. Nel Veneto, in Italia e in generale in tutti i Paesi ad economia avanzata, i tumori (complesso molto ampio di patologie diverse tra loro sia clinicamente, sia causalmente) sono la seconda causa di morte dopo le patologie cardiovascolari. Ipotizzare che ciò sia attribuibile a condizioni ambientali specifiche (ad es. esposizioni a pesticidi) è fuorviante e contrario alle valutazioni tecniche compiute dalle autorità sanitarie competenti. Queste ultime, in base alle rilevazioni periodiche condotte a tutela della salute dei cittadini hanno escluso significative correlazioni tra mortalità e incidenza per tumori e coltivazione della glera (da cui origina il Prosecco) nella popolazione veneta e, più in dettaglio, nella popolazione della provincia di Treviso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Smart contro un camion: muore 32enne, l'amica alla guida non aveva la patente

  • Covid, dodici lavoratori positivi in una ditta dell'hinterland trevigiano

  • Schianto sulla Pontebbana, gioielli e arnesi da scasso nella Smart

  • Con lo scooter contro un'auto, muore noto albergatore jesolano

  • Malore improvviso, 40enne ricoverato in elisoccorso: è gravissimo

  • Lutto per lo scoutismo trevigiano: malore improvviso stronca Mario Favaretto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento