menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La consegna delle borracce

La consegna delle borracce

“La mia scuola è sostenibile”: consegnate 1230 borracce in alluminio per gli studenti

L’iniziativa fa parte del nuovo progetto rivolto a tutte le scuole trevigiane, promosso da Contarina e dai gestori del servizio idrico ATS, Etra, Piave Servizi e Veritas

1230 borracce in alluminio: sono quelle consegnate questa mattina in Municipio e destinate all’Istituto comprensivo di Vedelago nell’ambito del progetto “La mia scuola è sostenibile” lanciato da cinque aziende – i quattro gestori del servizio idrico attivi in Provincia di Treviso: ATS, Piave Servizi, Veritas ed Etra, assieme a Contarina che si occupa di servizi ambientali in 49 Comuni trevigiani.

Un progetto corale di educazione ambientale, ideato per ridurre la produzione di rifiuti e promuovere l’utilizzo dell’acqua “del Sindaco”. A Vedelago, come negli altri 89 Comuni della Provincia dove è prevista la distribuzione in queste settimane, la consegna delle borracce in alluminio è avvenuta in Municipio alla presenza del sindaco, Cristina Andretta, del vicesindaco, Marco Perin, del presidente di Contarina, Sergio Baldin, e dell’amministratore delegato di ATS, Pierpaolo Florian.

Spiega il vicesindaco, Marco Perin: «A Vedelago saranno 1230 gli alunni coinvolti nell’iniziativa, tra quelli delle primarie e delle secondarie di primo grado, Questo progetto assume un significato ancora più importante in questo periodo di emergenza sanitaria, visto che l’uso delle borracce a scuola consente di rispettare le misure di igiene e sicurezza necessarie per prevenire il contagio da Covid19. Ma non solo. Dietro all’iniziativa c’è anche un grande valore ecologico perché usare la borraccia per bere l’acqua pubblica è un piccolo gesto che permette di ridurre sia la produzione di rifiuti, sia il consumo giornaliero di bottiglie monouso in plastica».

Il progetto “La mia scuola è sostenibile” prevede anche di approfondire alcune tematiche legate alla tutela delle risorse naturali e alla valorizzazione della risorsa idrica e dei materiali, attraverso specifici interventi di educazione ambientale rivolti agli studenti per stimolarli ad adottare comportamenti virtuosi e scelte sostenibili. Per questo è stata scelta una borraccia, completamente realizzata in Italia, in alluminio: un materiale ecologico che può essere riciclato all’infinito senza perdere le sue qualità originali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Aziende

Migliori parrucchieri d'Italia: ecco i trevigiani al top

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento