Contarina apre le porte dell'azienda ai sindaci della Marca

Gli Amministratori dei Comuni serviti dall'azienda trevigiana hanno trascorso una domenica in visita agli impianti del centro di Spresiano raccogliendo importanti spunti sulla differenziata

Durante la decima edizione dell’evento “Porte aperte in Contarina”, domenica mattina una delegazioni di Sindaci e Amministratori dei 49 Comuni serviti hanno visitato il centro di valorizzazione e riciclo dei materiali di Spresiano, guidati dal presidente Sergio Baldin e dal direttore generale Michele Rasera per un approfondimento sulla gestione dei rifiuti e sui servizi svolti dalla società.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non solo autorità, questo fine settimana più di 1.300 cittadini hanno partecipato all’evento “Porte aperte in Contarina”, giunto alla sua decima edizione: sono stati aperti al pubblico gli impianti dell’azienda. I visitatori, divisi in piccoli gruppi, hanno partecipato alle visite guidate all’impianto di compostaggio a Trevignano, riaperto dopo oltre due anni di chiusura per i lavori di ristrutturazione e ampliamento, e al centro di valorizzazione e riciclo dei materiali di Spresiano, dove si trovano l’impianto di trattamento del secco non riciclabile, quello di selezione del multimateriale e l’impianto sperimentale di riciclo dei pannolini. Oltre ad illustrare le varie fasi di lavorazione dei rifiuti, i cittadini hanno potuto vedere e conoscere da vicino i diversi mezzi impiegati per l’esecuzione dei vari servizi di raccolta e di pulizia del territorio, come lo spazzamento stradale, tra cui gli ultimi modelli 100% metano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Smart contro un camion: muore 32enne, l'amica alla guida non aveva la patente

  • Covid, dodici lavoratori positivi in una ditta dell'hinterland trevigiano

  • Schianto sulla Pontebbana, gioielli e arnesi da scasso nella Smart

  • Covid in azienda, 24 positivi: «Ci lavoravano dieci migranti della Serena»

  • Geox, cooperativa Venere in liquidazione: «Tutelare contratti e posti di lavoro»

  • Malore improvviso, 40enne ricoverato in elisoccorso: è gravissimo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento