Guida

Al via il Bonus terme: come ottenerlo e dove si può spendere

Domande dall’8 novembre senza limiti Isee, 200 euro per andare in vacanza

Dall’8 novembre si potrà richiedere il Bonus Terme, uno sconto del 100% (fino a un limite di 200 euro) per le loro prenotazioni. Lo rende noto il ministero dello Sviluppo economico.

Potranno usufruire di un solo bonus per l’acquisto di servizi termali tutti i cittadini maggiorenni, senza limiti legati all’Isee o al nucleo familiare. Sulla piattaforma, sarà possibile consultare l’elenco aggiornato degli stabilimenti termali accreditati sui siti del ministero e di Invitalia. Le risorse messe a disposizione per la misura sono pari a 53 milioni di euro. L’intento è sostenere un settore particolarmente colpito dall’emergenza Covid.

Il Bonus Terme si rivolge a tutti i cittadini maggiorenni residenti in Italia, senza limiti di Isee senza limiti legati al nucleo familiare. "Si tratta, in particolare, di un intervento che mira a sostenere un settore particolarmente colpito dall’emergenza covid", si legge nel documento.

Il bonus

Ciascun cittadino potrà usufruire di un solo bonus, che consiste in uno sconto del 100% sul prezzo d’acquisto dei servizi termali prescelti, fino a un massimo di 200 euro. Con un prossimo avviso pubblicato sui siti internet del Mise e di Invitalia verrà data comunicazione dell’elenco degli stabilimenti accreditati e dell’apertura delle prenotazioni per i servizi termali.

Come si prenota 

Sarà online a partire dalle ore 12 del 28 ottobre la piattaforma Invitalia per consentire la registrazione degli stabilimenti termali che aderiranno al Bonus Terme, mentre i cittadini potranno richiedere il contributo prenotando i servizi termali a partire dall'8 novembre 2021. Lo rende noto il Mise, ricordando che il bonus, destinato a tutti senza limiti di Isee, consiste in uno sconto del 100% sul prezzo dei servizi termali prescelti, fino a un massimo di 200 euro.

Dopo l’avvio della piattaforma sarà possibile consultare l’elenco degli stabilimenti termali accreditati che verrà pubblicato e aggiornato nelle sezioni dedicate presenti nei siti del ministero e di Invitalia.

Secondo le stime i bonus disponibili saranno circa 250mila. Occhio, dunque, alla data dell'8 novembre, che sarà un vero e proprio click day per accaparrarsi il bonus.

La prenotazione dovrà essere effettuata presso lo stabilimento termale prescelto, che provvederà a rilasciare l’attestato di prenotazione. La prenotazione ha validità di 60 giorni dalla sua emissione; i servizi prenotati dovranno essere usufruiti entro tale termine. L’ente termale presso il quale il cittadino ha fruito i servizi termali provvede a richiedere a Invitalia, mediante apposita piattaforma informatica, il rimborso del valore del buono utilizzato dal cittadino.

I Centri Termali

Il Veneto ha una lunga tradizione nel campo delle cure termali, grazie ad un territorio in grado di offrire una grande varietà di sorgenti e strutture adatte a tutte le esigenze. Si va dalle Terme di Abano e Montegrotto dove sono specializzati nei fanghi e nei trattamenti di bellezza, a Recoaro famosa per le virtù curative delle sue acque, e dove si respira aria di Belle Epoque. Il Mise stilerà una apposita lista tra cui scegliere la struttura.

CENTRI TERMALI, SPA, CENTRI BENESSERE NEL VENETO

Green pass e terme: quando scatta l’obbligo
Una faq del governo ha confermato l’obbligo di possesso della carta verde per l’accesso ai centri benessere e alle piscine al chiuso. Alle terme il green pass non è richiesto per le attività riabilitative e terapeutiche, per le quali risulti la prescrizione del proprio medico di famiglia o di uno specialista. Dal 6 agosto 2021 bisogna esibire il certificato verde per servizi di fisiofitness e benessere termale e wellness in piscina e palestra.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via il Bonus terme: come ottenerlo e dove si può spendere

TrevisoToday è in caricamento