Come fare la Carta d'identità a Treviso

Tutte le informazioni per ottenere la carta d'identità elettronica nel Comune di Treviso, tempi, costi, documenti

E’ il nuovo documento di identificazione che viene rilasciato ai cittadini italiani, comunitari e stranieri e sostituisce obbligatoriamente la vecchia carta d’identità cartacea, la quale rimane emissibile solo in casi di urgenza, debitamente documentati. A differenza di quella cartacea, la carta di identità elettronica è in formato tessera ed è provvista di microchip contactless e codice fiscale.

A chi si rivolge

  • Ai cittadini residenti nel Comune di Treviso.
  • I cittadini domiciliati devono contattare l’ufficio Anagrafe per informazioni sulla procedura.
  • I cittadini iscritti all’AIRE, per il momento, possono ottenere solamente il documento in formato cartaceo.

Durata del documento 

  • 3 anni per i minori di età inferiore a 3 anni;
  • 5 anni per i minori di età compresa tra i 3  e i 18 anni;
  • 10 anni per i maggiorenni.

Procedura

Il cittadino dovrà recarsi in Comune munito di fototessera, in formato cartaceo o elettronico, su un supporto USB. La fototessera dovrà essere dello stesso tipo di quelle utilizzate per il passaporto. 

È consigliabile, all’atto della richiesta, munirsi di codice fiscale o tessera sanitaria al fine di velocizzare le attività di registrazione (non è necessario presentare altri documenti).

Quando si rinnova la carta d'identità

  • dal 180° giorno prima della scadenza;
  • per cambiamento dati personali: solo in caso di modifica del nome, cognome, data di nascita e cittadinanza;
  • per smarrimento, furto o deterioramento;

La carta d’identità non si rinnova a seguito di variazione di residenza.

Quanto costa

€ 22,00 comprensivo del contributo statale di € 16,79.

Il Comune di Treviso - Iter 

La nuova carta d’identità elettronica è tecnologicamente evoluta e difficilmente falsificabile. Pertanto il Ministero dell'Interno, seguendo gli impegni con l'Unione Europea, ha imposto ai Comuni, con la circolare n. 4/2017, il rilascio esclusivo del documento digitale. Per il rilascio della CIE, considerati i tempi di evasione della procedura, l’interessato deve prendere un appuntamento on line cliccando qui

Per ogni persona è necessario prendere un appuntamento.

Solamente per coloro che non siano in grado di procedere alla prenotazione utilizzando il sito internet di cui sopra (ad esempio cittadini sprovvisti di personal computer) è possibile richiedere la prenotazione presso gli sportelli dell’Ufficio Anagrafe.

La CIE non è stampata dal Comune, in tempo reale, ma dal Poligrafico Zecca dello Stato e viene recapitata in Comune o al domicilio del cittadino entro 6 giorni lavorativi. 

  •  Per il rilascio della CIE è necessario acquisire le impronte digitali (per i maggiori di 12 anni); inoltre è possibile dichiarare la volontà, positiva o negativa, alla donazione di organi e tessuti (per i maggiori di 18 anni).
  •  La validità della carta di identità per i maggiorenni è di 10 anni.
  • La validità della carta di identità per i minori di età compresa fra 3 e 18 anni è di 5 anni.
  • La validità della carta di identità per i minori di età inferiore a 3 anni è di 3 anni.
  • Per tutti la scadenza corrisponde al giorno del compleanno immediatamente successivo al periodo di validità.

Validità per l’espatrio

La CIE per i cittadini italiani può avere validità per l'espatrio nei paesi dell'Unione Europea ed in altri con i quali esistono appositi accordi.

Sulla carta d'identità valida per l'espatrio non compare nessuna dicitura particolare; al contrario, nella carta d'identità non valida per l'espatrio compare la dicitura "non valida per l'espatrio". Per i cittadini comunitari e stranieri la carta d'identità non è valida per l'espatrio.

Come fare

Per il rilascio della CIE, considerati i tempi di evasione della procedura, l’interessato deve prendere un appuntamento on line cliccando qui

Il giorno dell’appuntamento è necessario presentarsi personalmente con:

- 1 fototessera recente (massimo 6 mesi) a capo scoperto e su fondo chiaro (conforme alle norme ICAO);

- carta d'identità scaduta o in scadenza;

- tessera blu del codice fiscale;

- permesso di soggiorno e passaporto (se cittadino straniero);

- carta d'identità del paese d'origine (se cittadino comunitario);

- in caso di smarrimento o furto, denuncia presentata alle forze dell'ordine e un altro documento di riconoscimento;

- € 22,00 in contanti per diritti di emissione del documento.

Minorenni

Se la richiesta è relativa ad un minore, questo dovrà essere presente allo sportello accompagnato da almeno uno dei genitori munito di proprio documento.

Per ottenere la validità all’espatrio, possibile solo per i cittadini italiani, è necessaria la firma contestuale di entrambi i genitori o di chi ne fa le veci. Se uno dei due genitori non può essere presente allo sportello, è sufficiente portare il modulo di richiesta di validità all’espatrio firmato dal genitore assente (si trova nella sezione “modulistica” “Anagrafe” del sito internet del Comune di Treviso), accompagnato da fotocopia del suo documento d’identità.

Tempi per il rilascio della carta d'identità elettronica

 Al termine delle operazioni di inserimento e verifica dei dati, lo sportello anagrafe rilascia al cittadino la ricevuta della richiesta della CIE, che non è però utilizzabile come documento di identificazione o riconoscimento.
La consegna della CIE, a cura del Ministero dell'Interno, avverrà tramite posta entro 6  giorni lavorativi all'indirizzo indicato dal cittadino all'atto della richiesta.

Dove rivolgersi

Comune di Treviso

Ufficio Anagrafe, Piazza Rinaldi, 1

e.mail anagrafe@comune.treviso.it

  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: cos'è il saturimetro e perchè potrebbe salvarti la vita

  • Neve e vento forte, scatta l'allerta meteo in Veneto

  • Natale e Capodanno: trovato il modo per festeggiare

  • Una settimana di agonia dopo il malore, morto Remo Sernagiotto

  • Festa in casa con 42 persone, vicini chiamano i carabinieri

  • Suicida a 44 anni, indagato il marito per maltrattamenti

Torna su
TrevisoToday è in caricamento