rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Famiglia

Assegno di maternità

L'assegno di maternità è un contributo statale, erogato tramite l’INPS, a madri che abbiano avuto un figlio nato o in affidamento preadottivo o in adozione senza affidamento

L'assegno di maternità è un contributo statale, erogato tramite l’INPS, a madri che abbiano avuto un figlio nato o in affidamento preadottivo o in adozione senza affidamento e che non siano beneficiarie di trattamento previdenziale o economico di maternità da lavoro. Il pagamento sarà effettuato dall’INPS con assegno inviato al domicilio del richiedente o tramite accredito in conto corrente bancario così come specificato dal richiedente nella domanda.

Le madri dovranno possedere i seguenti requisiti:

  • essere residenti nel Comune di Treviso,
  • cittadine italiane,
  • o di un Paese comunitario o extracomunitario in possesso di carta di soggiorno con i dati del bambino, o in possesso della prenotazione presso gli uffici della Questura per il rilascio del documento. L’appuntamento per il rilascio della carta di soggiorno dev’essere fissato entro 6 mesi dalla data del parto. Qualora la madre non abbia la carta di soggiorno o la prenotazione, potrà presentare la carta di soggiorno del coniuge dove siano riportati i suoi dati e quelli del bambino.

Possono inoltre chiedere l’assegno di maternità le madri che abbiano lavorato e siano beneficiarie di un trattamento previdenziale ed economico complessivamente inferiore all’assegno di maternità. In questi casi sarà riconosciuta la quota differenziale tra il trattamento previdenziale percepito e l’assegno di maternità.

L’assegno di maternità può essere richiesto anche dal padre nei seguenti casi:

  • in caso di abbandono del figlio da parte della madre o di affidamento esclusivo del figlio al padre, a condizione che la madre risulti regolarmente soggiornante e residente nel territorio dello Stato al momento del parto e che il figlio sia stato riconosciuto dal padre, si trovi presso la famiglia anagrafica di lui e sia soggetto alla sua potestà e, comunque, non sia in affidamento presso terzi;
  • in caso di decesso della madre del neonato.

Per usufruire dell’assegno, il padre, al momento della nascita del figlio, dovrà possedere i requisiti di seguito elencati:

  • essere cittadino italiano,
  • di un paese comunitario
  • o extracomunitario in possesso di carta di soggiorno con i dati del bambino e residente nel Comune di Treviso.

Il reddito del nucleo familiare che richiede l’assegno deve essere inferiore ai parametri ISE stabiliti.

La domanda dev’essere presentata entro 6 mesi dalla nascita del bambino o dalla data di ingresso del minore in famiglia ai CAAF convenzionati con il Comune di Treviso, che forniranno gratuitamente tutta l’assistenza necessaria e la inoltreranno al Comune.

Per informazioni rivolgersi a:

COMUNE DI TREVISO – SETTORE WELFARE - UFFICIO AMMINISTRATIVO
Piazza Duomo, 19 31100 Treviso
Telefono 0422 658337

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assegno di maternità

TrevisoToday è in caricamento