rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Famiglia

Tutte le informazioni sull'esenzione del ticket

Alcune categorie di cittadini hanno diritto all'esenzione dal pagamento del ticket per le prestazioni sanitarie. Tutte le informazioni in merito

Alcune categorie di cittadini hanno diritto all'esenzione dal pagamento del ticket per le prestazioni sanitarie. Si ha diritto all’esenzione per reddito ed età, per invaliditià, per patologia, per diagnosi precoce dei tumori, per gravidanza.

REDDITO ED ETÀ - Hanno diritto all'esenzione:

  • cittadini di età fino ai 6 anni e oltre i 65, con reddito familiare non superiore a € 36.151,98 lordi riferito all’anno precedente;
  • i disoccupati ed i familiari a loro carico purché appartenenti a nucleo familiare con reddito complessivo lordo riferito all’anno precedente non superiore a € 8.263,31, € 11.362,05 in presenza di coniuge non legalmente ed effettivamente separato, con incremento ulteriore di € 516,46 per ogni figlio a carico. La condizione di disoccupato deve risultare al momento della fruizione della prestazione;
  • i cittadini titolari di pensione al minimo e ultrasessantenni, ed i famigliari che sono a loro carico purché appartenenti a nucleo familiare con reddito complessivo lordo non superiore a € 8.263,31 ed € 11.362,05 in presenza di coniuge, con incremento di € 516,46 per ogni figlio a carico;
  • i cittadini ultra - sessantacinquenni beneficiari di assegno (ex pensione sociale) e loro familiari a carico.

PER INVALIDITÀ - Possono richiederla:

  • invalidi con percentuale di invalidità dal 67% al 99%;
  • invalidi di guerra, grandi invalidi per servizio e del lavoro, invalidi civili al 100%, ciechi assoluti e sordomuti;
  • soggetti danneggiati da complicanze irreversibili a causa di vaccinazioni obbligatorie, trasfusioni, somministrazioni di emoderivati.

PER PATOLOGIA - Ne hanno diritto:

  • cittadini affetti da patologie croniche invalidanti (ad es.: diabete, asma, epatite cronica, insufficienza renale ecc.) (D.M. n. 329 del 28/05/1999); attenzione: l'impegnativa vale per 3 mesi;
  • cittadini con malattie rare (D.M. n. 279 del 18/05/2001)

PER DIAGNOSI PRECOCE DEI TUMORI - L'esenzione può essere richiesta per gli esami citologico, mammografico, al colon - retto (ex art. 35 comma 4. Legge 388/2000).

PER DONNE IN STATO DI GRAVIDANZA - Godono dell'esenzione le donne in stato di gravidanza, a tutela della maternità responsabile (ex D.M. del 10/08/1998).

Per Informazioni sulle tipologie aventi diritto all’esenzione ci si può rivolgere al Servizio Anagrafe Assistibili del Distretto Socio Sanitario n. 1 dell'Ulss 9.

Indirizzo: via Biscaro n. 35 (Borgo Cavalli); telefono: 0422 323328 - 323329, Fax 0422 323312

Orari: martedì, giovedì e venerdì dalle ore 8.15 alle ore 12.30; lunedì e mercoledì dalle ore 9.00 alle ore 12.30 e dalle ore 14.30 alle ore 17.00

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tutte le informazioni sull'esenzione del ticket

TrevisoToday è in caricamento