rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Famiglia Sant'Antonino / Piazzale Ospedale, 1

Sanità: al Ca' Foncello apre un nuovo sportello informativo

Attivo da lunedì 19 marzo 2012, all'ospedale Ca' Foncello, un nuovo desk informativo al quale gli utenti potranno rivolgersi per ottenere risposta a dubbi, quesiti e perplessità

Attivo da oggi, all'ospedale Ca' Foncello di Treviso, un nuovo punto informativo, il terzo in tutta l'azienda, con un operatore a disposizione degli utenti.

Il desk si trova lungo il corridoio principale, interno allo snodo dei percorsi verso i vari reparti, all’altezza dell’accesso alla Radiologia. Sarà aperto dalle ore 7.30 alle ore 14.00, dal lunedì al venerdì.

Gli altri due punti informativi si trovano all'ingresso del nosocomio, vicino all'edicola, e presso il poliambulatorio di Borgo Cavalli.

Ogni mese sono oltre diecimila le persone che si rivolgono agli operatori dei desk informativi del Ca' Foncello e del poliambulatorio. Per facilitare l'accesso ai servizi, l'Azienda ospedaliera ha deciso quindi di attivare un nuovo punto.

“Oltre diecimila utenti ogni mese sono un dato che attesta indiscutibilmente l’utilità del servizio – sottolinea il dottor Gianluigi Scannapieco, direttore del Dipartimento Innovazione Sviluppo e Programmazione dell’Azienda Ulss 9 – e lo confermano anche le richieste, che al Ca’ Foncello, con le sue punte di oltre settemila richieste mensili, vanno dal tragitto più breve per raggiungere i reparti o gli orari di visita a tutte quelle pratiche amministrative come le modalità per il ritiro delle cartelle e dei referti, fino alle indicazioni sulla viabilità, sugli autobus o sui negozi di prima necessità. Ci sono state anche molte richieste di informazioni su come poter accedere al lavoro in azienda. Ormai non si tratta più solo di un punto informativo pratico ma di un vero e proprio sportello di riferimento per i cittadini”.

Tra le domande più frequenti poste dagli utenti, di recente l'Azienda ne ha registrate anche di "particolari", come le informazioni sulle modalità di trasporto di una salma dall’Italia all'estero, sulla possibilità o meno di noleggiare televisioni o di avere una connessione wi-fi per i degenti. Ci sono anche utenti che chiedono notizie sul test di paternità.

Al poliambulatorio di Borgo Cavalli, che riceve più di tremila richieste ogni mese, le domande più frequenti riguardano le varie pratiche amministrative, i prelievi e le cure a domicilio per chi non si può muovere; e ancora la richiesta di ausili e i servizi per gli invalidi. Vi sono anche richieste per aver traduzioni di certificati, informazioni sulle campagne di prevenzione e sulla possibilità di buoni pasto per celiaci.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità: al Ca' Foncello apre un nuovo sportello informativo

TrevisoToday è in caricamento