menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Come diventare volontario a Treviso

Ci sono molti modi di fare volontariato: ecco le realtà sul territorio più attive nell'aiutare

Fare volontariato è prendersi un impegno, una responsabilità; decidere se nella propria quotidianità si possono ritagliare  alcune ore per dedicarle agli altri. E’ consapevolezza delle proprie emozioni e sentimenti verso gesti semplici ma determinanti per il benessere di alcune persone a cui è stato tolta l’opportunità di una vita serena e spensierata.

Articolo 1 della Carta dei Valori del Volontario:

"Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per la comunità di appartenenza o per l’umanità intera. Egli opera in modo libero e gratuito promuovendo risposte creative ed efficaci ai bisogni dei destinatari della propria azione o contribuendo alla realizzazione dei beni comuni."

Ci sono molti modi, per un giovane, per fare volontariato a Treviso : Uno di questi consiste sicuramente nelle attività di servizio civile, di cui abbiamo già parlato. 

Il volontariato trevigiano è una realtà complessa che comprende centinaia di esperienze di solidarietà spontanea, gruppi, associazioni e migliaia di volontari impegnati ogni giorno sul campo. Molte informazioni per partecipare a bandi e attività si possono trovare presso il CSV Treviso. Una delle associazioni più impegnata in ambito socio sanitario è la Croce Rossa di Treviso.

VOLONTARI IN CARITAS TREVISO

Prestare Servizio come Volontari in Caritas significa prendere una posizione ben precisa di cittadinanza attiva e di discepolato evangelico.
È scegliere di percorrere la via della comunione, che trova il suo senso più profondo nel donare quanto si è ricevuto, nella capacità di coinvolgersi con chi è emarginato, rimuovendo le logiche dominanti, le cause del disagio e costruendo insieme a chi si trova in difficoltà risposte adeguate ed efficaci, con un’attenzione costante al rispetto dei diritti e della dignità di ciascuno. 

Ai volontari viene chiesto un impegno fedele e costante con l’obiettivo di intessere relazioni autentiche in ciascun servizio.
Viene proposto un percorso di formazione permanente finalizzato a familiarizzare con i temi della prossimità, della misericordia e della carità intesa come forma di giustizia nella restituzione della dignità.

Per essere “Operatori della Carità” è necessaria anche una scelta di coraggio nella volontà di cambiare sguardo, verso il fratello più fragile ma anche verso se stessi.

POSSIBILITÀ DI VOLONTARIATO

CASA DELLA CARITÀ - LAVANDERIA
Apertura del Servizio: 3 volte a settimana dalle 15 alle 19
Turni di servizio: 14:45-17:00; 17:00-19:15
Frequenza minima richiesta: 1 volta alla settimana
Numero volontari per ciascun turno: 2
Compito dei volontari: Attivazione e monitoraggio lavaggi, registrazione degli accessi e delle nuove prenotazioni. Tempo di relazione

DOCCE
Apertura del servizio: 3 volte a settimana
Turni di servizio: 16:30-19:00
Frequenza minima richiesta: 1 volta alla settimana
Numero volontari per ciascun turno: 2
Compito dei volontari: Accoglienza e registrazione degli accessi alle docce. Tempo di relazione

ACCOGLIENZA SERALE
Apertura del servizio: 7 giorni su 7
Turni di servizio: 18:30-22:00
Frequenza minima richiesta: 1 volta alla settimana
Numero volontari per ciascun turno: 3-6
Compito dei volontari: Accoglienza e registrazione degli accessi alla mensa serale e al dormitorio. Tempo di relazione

ACCOGLIENZA NOTTURNA
Apertura del servizio: 7 giorni su 7
Turni di servizio: 22:00-08:00
Frequenza minima richiesta: 1 volta alla settimana
Numero volontari per ciascun turno: 3
Compito dei volontari: Sorveglianza ed eventuale assistenza alle persone che usufruiscono dell’accoglienza notturna in Casa della Carità. Monitoraggio del tempo della colazione.

MENSA: CUCINA
Apertura del servizio: 7 giorni su 7
Turni di servizio: 16:00-20:30
Frequenza minima richiesta: 1 volte alla settimana
Numero volontari per ciascun turno: 5
Compito dei volontari: preparazione pasti e pulizia delle stoviglie e della cucina e degli ambienti di pertinenza

MENSA: REFETTORIO
Apertura del servizio: 7 giorni su 7
Turni di servizio: 18:00-20:30
Frequenza minima richiesta: 1 volta alla settimana
Numero volontari per ciascun turno: 2
Compito dei volontari: somministrazione dei pasti, pulizia del refettorio e dei bagni

SISTEMAZIONE PIANI
Turni di servizio: martedì dalle 9 alle 13
Frequenza minima richiesta: 1 volta al mese
Numero volontari per ciascun turno: 3
Compito dei volontari: riordino e pulizia dei piani di accoglienza con il cambio lenzuola e stireria.

LOGISTICA
Turni di servizio: Dal lunedì al venerdì 9-12, più variabili a seconda delle necessità.
Frequenza minima richiesta: 1 volta alla settimana
Numero volontari per ciascun turno: 1
Compito dei volontari: attività pratiche  come il ritiro da enti donatori e la consegna di generi alimentari presso la Casa della Carità/le Case di accoglienza, riordino magazzino ecc.

CENTRO D’ASCOLTO
Apertura del servizio: dal lunedì al venerdì 9:00 – 12:00; lunedì e mercoledì 15:00 – 18:00
Turni di servizio: equivalenti all’apertura del servizio
Frequenza minima richiesta: 1 volta alla settimana
Numero volontari per ciascun turno: 2
Compito dei volontari: supporto agli operatori nelle attività pratiche (es. rilascio e rinnovo tessere, buoni pasto, farmaci, distribuzione viveri, ecc.); affiancamento agli operatori nei colloquio.

PER INFORMAZIONI: Cecilia Gastaldon 0422 1578001
DAL LUNEDÌ AL VENERDÌ
DALLE 8:30 ALLE 13:30

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Con un "gratta e vinci" da 5 euro ne vince 500mila

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento