Come e dove richiedere un mutuo per gli under 30 a Treviso

Sono diverse le agevolazioni per i giovani che decidono di acquistare casa

Ottenere un mutuo al 100% spesso è l'unico modo per un giovane o una giovane coppia per riuscire ad acquistare la prima abitazione.
L'attuale mercato del lavoro, infatti, non consente a molti di percepire uno stipendio fisso e la capacità di risparmio delle famiglie, drasticamente ridotta dalla crisi, non permette di accumulare il capitale necessario per sostenere tutti i costi del mutuo, tra cui la caparra e le spese notarili. In altre parole, ottenere un mutuo oltre l'80%, che è ufficialmente l'importo massimo finanziabile per un mutuo ipotecario secondo le direttive della Banca d'Italia, negli ultimi anni sta assumendo un’importanza fondamentale.

Per questa ragione, oggi alcuni istituti di credito erogano mutui per l'acquisto della prima abitazione a tassi agevolati e con la possibilità di finanziare per intero, o quasi, il prezzo di acquisto dell'immobile.

L'accesso al credito per giovani coppie e under 35 potrebbe essere complicato ma lo Stato mette a disposizione degli strumenti per facilitare l'acquisto della prima casa, la seguente guida si pone l'obiettivo di aiutarti a sfruttare questa opportunità.

Le banche godono di piena discrezionalità nella scelta della propria clientela e tendono a considerare il segmento demografico dei giovani come una categoria "a potenziale rischio". Per questo motivo gli istituti di credito richiedono alcune garanzie, elenchiamo le più comuni:

  • Contratto di impiego subordinato a tempo indeterminato;
  • reddito annuale capiente e documentata continuità lavorativa;
  • possibilità, qualora necessario, di fornire garanzie aggiuntive per il rimborso del mutuo mediante un garante o fideiussore (generalmente il genitore del richiedente).

Se sei in grado di fornire queste garanzie puoi regolarmente richiedere un mutuo ordinario che mediamente ha tassi più vantaggiosi.

Per quanto riguarda la fattispecie del giovane con contratto atipico - ossia contratto di lavoro a tempo determinato - in questo caso il risultato non è di certo garantito. Ben consapevole di queste difficoltà di accesso al credito da parte dei più giovani, lo Stato ha deciso di intervenire istituendo dei Fondi di Garanzia Mutui Prima Casa a supporto degli aspiranti giovani mutuatari.
In particolare, ci si può rivolgere alle banche che aderiscono al Fondo Garanzia Prima Casa Consap.

Questo strumento consente a determinate categorie di richiedenti e in presenza di specifici requisiti (giovani coppie dove almeno uno dei due componenti non abbia superato i 35 anni, lavoratori atipici under 35, genitori single) di accedere alla garanzia dello stato nella misura del 50% della quota capitale per la richiesta di mutui ipotecari non superiori a 250 mila euro. 

Tra gli istituti di credito che arrivano ad erogare mutui al cento per cento c'è CheBanca! che offre due soluzioni per chi ha questa esigenza:

  • mutuo asta CheBanca!: consente di finanziare fino al 100% del prezzo a cui viene aggiudicato l’immobile, purché questo prezzo non superi l’80% del valore accertato - durante l’istruttoria della richiesta di mutuo - da un perito incaricato dalla banca
  • mutuo con doppia ipoteca: in questo caso il mutuatario può ottenere un mutuo 100%, iscrivendo una doppia ipoteca, cioè sia su unimmobile di proprietà che su quello che si andrà ad acquistare con il finanziamento.

Anche BNL offre dei finanziamenti con LTV superiore alla media, cioè mutui fino al 95%.

Le condizioni per poter richiedere un mutuo al 95% BNL sono:

  • rapporto Rata/Reddito pari al 30% sui monoreddito e al 35% sui bireddito
  • soglie di sussistenza: vengono applicate le soglie attualmente vigenti per Territorio (Nord, Centro; Sud).

Possono comunque essere prese in considerazione anche le pratiche che presentino una soglia di sussistenza minima di 2.000 € per i primi due componenti del nucleo familiare.

Altre soluzioni

Fondo garanzia mutui per prima casa

Il fondo garanzia per i mutui per la prima casa è volto a incentivare l’accesso al credito a tutti coloro che rientrano nei requisiti e che vogliono acquistare una prima casa. Possono fare richiesta coloro che non sono proprietari di altri immobili ad uso abitativo; l’immobile deve essere collocato in Italia e non deve far parte delle categorie catastali: A1(abitazioni di tipo signorile), A7 (ville) e A9 (castelli, palazzi di eminenti pregi artistici storici), non deve essere quindi un edificio di lusso.

Il mutuo non deve essere superiore ad € 250.000. Le giovani coppie, in cui uno dei due non abbia superato i 35 anni, i nuclei familiari monogenitoriali con figli minori, giovani di età inferiore 35 anni con un rapporto di lavoro atipico, possono dare accesso a un tasso agevolato del finanziamento. 

La domanda per accedere al finanziamento deve essere presentata direttamente alla banca o all’intermediario finanziario a cui si richiede il mutuo. Nel sito del Ministero dell’economia delle finanze è possibile scaricare tutta la documentazione utile per la presentazione della domanda. Fondo Garanzia Prima Casa Consap

Condizioni agevolate

- tassi di interesse più bassi
- erogazione di importo superiore all'80% del valore della casa che si vuole acquistare 
- agevolazioni fiscali: imposta di registro al 2%, IVA al 2%, IVA al 4% e imposta di € 200 fissa ipotecaria e catastale

Informazioni da fornire

- dati anagrafici del richiedente o dei richiedenti il finanziamento
- residenza
- attuale abitazione: se in affitto, in proprietà o se presso terzi
- composizione del nucleo familiare
- persone a carico
- occupazione attuale: se dipendente o lavoratore autonomo
- anzianità di servizio o di lavoro autonomo
- settore lavorativo/produttivo
- lavoratore dipendente: l'indicazione del datore di lavoro;
- qualifica;
- reddito netto mensile
- reddito netto annuale
- descrizione dell'unità immobiliare e delle sue pertinenze (superficie totale, coperta e scoperta, fronti stradali, numero piani, anno di costruzione)
- valore della costruzione
- dichiarazione di non avere debiti o di averne (in quest'ultimo caso occorre precisare l'importo e l'identità dei creditori)

Una volta fornite queste informazioni, la Banca procede al controllo della sua veridicità. Se il controllo ha esito positivo, si provvederà a richiedere la documentazione necessaria per istruire la pratica.

Documenti da presentare 

- certificato di nascita
- certificato di stato civile o estratto dell'atto di matrimonio completo di tutte le annotazioni (l'estratto di matrimonio deve contenere tutte le eventuali convenzioni patrimoniali stipulate fra i coniugi)
- copia della "promessa di vendita" o "compromesso"
- planimetria, con l'indicazione delle proprietà confinanti sia dell'immobile sia delle eventuali pertinenze (cantina, solaio)
- copia del certificato di abitabilità
- copia dell'ultimo atto di acquisto dell'immobile
- se l'immobile è pervenuto per successione occorre presentare il mod. 240 o il mod. 4 dell'ufficio successioni
-dichiarazione del datore di lavoro dell'anzianità di servizio del dipendente; originale dell'ultimo cedolino dello stipendio e copia del modello CU (in alternativa copia del mod. 730 o "Unico") (se lavoratore dipendente)
- copie del modello "Unico" (ex. Modello 740);  estratto della Camera di Commercio Industria e Artigianato (C.C.I.AA.); se professionista, attestato di iscrizione all'Albo professionale cui appartiene.

Se tutta la documentazione sarà in regola a questo punto la banca sarà in grado di deliberare il finanziamento, e ne darà comunicazione immediata al richiedente per fissare la data della stipula dell'atto pubblico di finanziamento (concessione formale del mutuo).

Per Ulteriori Informazioni

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade nelle acque del Sile, fugge in treno e lo ritrovano a Bassano

  • Grandine e vento forte, il maltempo torna a colpire la Marca

  • Tragico schianto col furgone nella notte: 62enne muore a pochi metri da casa

  • Male incurabile, il sorriso di mamma Liliana si spegne a 47 anni

  • Distributore di bevande trovato morto nel suo camion

  • Malore fatale, operaio trovato morto in casa a 42 anni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento