Il Comune di Treviso unito ai cittadini nell’emergenza COVID-19

Guida aggiornata di tutti i servizi assistenziali attivati dal comune, in aiuto dell’utenza debole

Il comune di Treviso, si è attivato prontamente per mantenere vivo il contatto con i cittadini, in particolar modo rivolgendo l’attenzione a quelle categorie più deboli, come anziani e disabili, che necessitano di aiuto concreto, supporto psicologico e servizi di consegne di farmaci, che diversamente sarebbero ancor più emarginati e pericolosamente trascurati.

Iniziamo dalla distribuzione delle mascherine a titolo gratuito, da ritirare nelle farmacie del territorio. A tal proposito, la protezione civile, ha fornito un nuovo contatto telefonico da contattare per la consegna a domicilio. Questo numero 0422-658989, è dedicato solo ed esclusivamente all’utenza debole e cioè riservato ad anziani e disabili. Gli operatori della Protezione Civile effettueranno la consegna, gratuita, FUORI DAL CANCELLO. Nessuno sarà autorizzato ad entrare in casa.

Per tutti gli altri cittadini, mercoledì 1° aprile, prenderà il via la seconda trance della distribuzione di circa 40mila mascherine della Regione del Veneto realizzate in collaborazione con Grafica Veneta S.p.a. La distribuzione verrà effettuata attraverso le farmacie, almeno trenta coinvolte del territorio comunale e negli orari di apertura, la lista è consultabile a questo link: https://www.comune.treviso.it/al-via-la-distribuzione-delle-mascherine-della-regione-veneto/ e aggiornata per la seconda trance dal 1° aprile, a questo link: https://www.facebook.com/comuneditreviso/posts/2671400439812374

Inoltre, gli uffici comunali contatteranno direttamente tutte le persone già presenti negli elenchi per l’assistenza individuale (anziani soli, persone con disabilità), al fine di verificare ulteriori necessità individuali cui si farà fronte, anche tramite le associazioni di volontariato e protezione civile.

La rete di assistenza, attivata nel comune di Treviso, è rivolta in particolar modo alle persone sole che, in questo periodo sono ancora più ai margini, pertanto chi sentisse il bisogno, può contattare questi numeri: 0422-658766 oppure lo 0422-658363, risponderanno dal lunedì al venerdì, dalle 9,00 alle 12,30.

Unito a questo, le associazioni In Oltre-Regione Veneto, al numero 800 334 343 e il Telefono Amico Treviso al numero 800 367 577, entrambi dalle ore 10,00 alle 24, forniscono un servizio di ascolto ai cittadini per supporti psicologici e disagi indotti a questo periodi di emergenza da nuovo Coronavirus.

Saranno inoltre potenziati i servizi per le persone senza fissa dimora. Il Comune chiederà ai commercianti e alla Grande distribuzione, di organizzare servizi di recapito a domicilio gratuito, ai quali si suggerisce, qualora volessero aderire e quindi essere presenti nelle liste di pubblica utilità in merito all’emergenza, di segnalarlo a questo indirizzo mail: trevisotoday@citynews.it

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'auto si schianta fuori strada: morto un 22enne, due feriti gravi

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Vedelago, travolta e uccisa da un'auto di fronte al marito

  • I 6 piatti trevigiani che non possono mancare sulle tavole d'autunno

  • Auto sbanda e si ribalta, conducente in ospedale: è gravissima

  • Mascherina indossata per troppo tempo, studente si sente male

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento