menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
In foto la consegna della nuova ambulanza

In foto la consegna della nuova ambulanza

Accademia della solidarietà riceve in dono una nuova ambulanza

Servirà per il trasporto di persone malate o con difficoltà motorie. 100mila euro il valore del mezzo donato dalla banca Credito trevigiano alla onlus con sede a Vedelago

Un'ambulanza a sostegno delle attività dell'Accademia della solidarietà - Onlus. È quella donata da Credito Trevigiano, per il valore di circa 100mila euro, all'organizzazione di Volontariato con sede a Vedelago nata nel 2013 e “braccio operativo” di VitaPiù, cassa mutualistica dell’istituto.

L'appuntamento si è svolto nella sede dell'accademia, alla presenza del presidente di Credito Trevigiano, Pietro Pignata, del direttore Generale Claudio Giacon, del Presidente di VitaPiù Lorenzo Morao e del Presidente dell'Accademia della Solidarietà Marco Monda. La speciale ambulanza attrezzata, dotata delle più recenti attrezzature tecnologiche, sarà utilizzata dai volontari dell'associazione solidaristica per il trasporto di persone del territorio che necessitano di assistenza o cure. Saranno così implementati e migliorati i servizi dell'accademia, senza la necessità di gravare sulle realtà pubbliche, e le prestazioni a favore di persone in difficoltà. Ma il mezzo potrà essere utilizzato anche a fini preventivi all'interno di manifestazioni ed eventi, sportivi e non, organizzati nel territorio Castellano e della Pedemontana Trevigiana, area in cui operano maggiormente i volontari della onlus. «Farsi vicini agli ultimi ed in generale a chi ha necessità è da ormai 7 anni la priorità di quella che possiamo definire la “nostra” Accademia della solidarietà» sottolinea Pietro Pignata, Presidente di Credito Trevigiano, «uno spirito di servizio nato infatti in seno a Credito Trevigiano e a VitaPiù e che, nel tempo, ha trovato un volano eccezionale grazie all'impegno di centinaia di volontari della onlus. Si tratta di intenzioni e meriti che abbiamo voluto sostenere con l'acquisto dell'ambulanza, un'azione che probabilmente non trova eguali negli ultimi tempi. Per il nostro istituto, tutto ciò, rappresenta un vero motivo d’orgoglio: essere banca del territorio, oggi, significa anche mettersi al servizio dello stesso, non solo economicamente, ma anche e soprattutto dal punto di vista sociale, nelle sue sfaccettature più ampie. Credito Trevigiano, su questi fronti, continuerà ad essere in prima linea». Anche così è stata ulteriormente confermata la concretezza di Credito Trevigiano e della propria mutua VitaPiù e, a propria volta, il sostegno e l’appoggio di queste due prime realtà alle attività dell’Odv Accademia della solidarietà.

VitaPiù è la mutua di assistenza sanitaria nata per volontà di Credito Trevigiano nel 2007, con l’obiettivo di consolidare quei tradizionali principi ispiratori di mutualità e solidarietà che contraddistinguono l’azione della Bcc. VitaPiù è un’associazione di mutuo soccorso tra persone, che interviene a sostegno e supporto dei Soci che si trovano in momentanee difficoltà. La mutua aderisce al Comipa (Consorzio tra Mutue Italiane di Previdenza e Assistenza) e trova nell'Accademia della solidarietà Onlus, organizzazione di volontariato aderente ad Anteas, il proprio “braccio operativo”. L’accademia, tra le varie attività a sostegno del sociale e di progetti di educazione e prevenzione, organizza corsi certificativi per volontari soccorritori su ambulanze e mezzi attrezzati e di primo soccorso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
blog

Il papà più bello d'Italia? Ha 34 anni, è trevigiano ed è gay

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento