Carta etica dello sport: le Pantere dell'Imoco premiano i fumetti dei ragazzi

Le premiazioni venerdì mattina, 31 gennaio, al Teatro Accademia di Conegliano. Il progetto, in collaborazione con la Regione, premia i vincitori della seconda edizione del contest

Venerdì mattina, 31 gennaio, prima di partire per l'allenamento al Palaverde e poi viaggiare alla volta di Busto Arsizio per la Final Four di Coppa Italia, l'Imoco Volley al completo sarà dalle 10.30 alle 11.30 al Teatro Accademia di Conegliano in Piazza Cima per premiare i vincitori della seconda edizione del contest  “Disegna a fumetti la Carta Etica dello sport veneto”.

Una sfida all’ultimo tratto di matita, che vedrà impegnati gli istituti secondari - di primo e secondo e grado - nella realizzazione di un vero e proprio “comics” incentrato sui valori etici dello sport che quest'anno vedono come testimonial della seconda edizione proprio le Pantere dell'Imoco Volley campionesse d'Italia e del Mondo. «Una iniziativa promossa dall'Assessorato allo sport della Regione Veneto, dall’Ufficio Scolastico Regionale per il Miur e dal Comitato Pro loco del Veneto – evidenzia Cristiano Corazzari, Assessore regionale allo sport e alla cultura – ideata per diffondere e valorizzare la Carta Etica dello sport veneto facendola diventare uno strumento di riflessione e divertimento per tutti i giovani veneti, nella convinzione che valori come collaborazione, inclusione e rispetto siano temi imprescindibili tanto in un campo di gara quanto nella vita di tutti i giorni». Gli stessi valori che hanno certamente contribuito al successo delle “Pantere” dell’Imoco Volley di Conegliano, squadra di pallavolo femminile Campione d’Italia in carica e testimonial della nuova edizione del concorso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«L'accoglienza, l’entusiasmo e la partecipazione che i ragazzi hanno riservato a questo concorso nella scorsa edizione - conclude Giovanni Follador, presidente Upli Veneto - evidenzia quanto siano sentiti dai giovani temi quali etica, rispetto delle regole, appartenenza. Valori che i ragazzi, nei loro elaborati, interpretano magnificamente. Lo hanno dimostrato i 140 progetti pervenuti nel 2018 e lo confermano i lavori che abbiamo ricevuto in queste settimane. Un ulteriore segnale, se mai ce ne fosse bisogno, dell’importanza di questo progetto». Al bando regionale hanno partecipato le scuole secondarie di primo e secondo grado, statali e paritarie, del Veneto, le scuole di formazione professionale del Veneto che erogano percorsi in assolvimento del diritto e dovere all’istruzione/formazione e gli Organismi di Formazione Accreditati. Per ogni ordine e grado d’istruzione sono stati selezionati i primi tre elaborati e domani verranno assegnati i premi in denaro alle classi vincitrici secondo le seguenti modalità: Categoria “scuole secondarie di primo grado”: mille euro al 1° classificato, 700 euro al 2° classificato e 500 euro al 3° classificato; Categoria “scuole secondarie di secondo grado, i corsi di Istruzione e Formazione presso gli Istituti Professionali di Stato e gli Organismi di Formazione Accreditati”: Euro 1.000,00 al 1° classificato, Euro 700,00 al 2° classificato e Euro 500,00 al 3° classificato. Tutti i lavori premiati, insieme ad una selezione dei migliori comics realizzati, saranno inseriti nel libro che si aprirà con una speciale storia a fumetti di cui sarà protagonista l'Imoco Volley Conegliano, testimonial di questa edizione.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grandine e temporali, la Marca nella morsa del maltempo

  • Zaia, nuova ordinanza: «Doppio tampone per i lavoratori che tornano in Veneto»

  • Folle lite a Cornuda, il proprietario di casa aveva ucciso la madre da giovane

  • Nuovi contagi da Coronavirus nella Marca: in tre positivi al test sierologico

  • Positivo al virus in piscina: tutti negativi i tamponi fatti dall'Ulss 2

  • Ecco negozi trevigiani che effettuano la consegna della spesa a domicilio

Torna su
TrevisoToday è in caricamento