Furti in azienda, imprenditore devolve i soldi del risarcimento all'Ulss 2

La bella storia di Marco de Zotti, titolare de "Il frutteto di palù" a Godega di Sant'Urbano. I soldi che aveva ricevuto come rimborso andranno all'azienda sanitaria di Treviso

In foto il direttore dell'Ulss 2, Francesco Benazzi e Marco De Zotti

«Che l’agricoltura abbia il cuore grande non è una novità. Questa volta però la cosa bella è che un gesto di grande solidarietà arrivi da un giovane imprenditore agricolo».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giorgio Polegato, presidente di Coldiretti Treviso, racconta con un misto tra ammirazione e orgoglio la storia di una speciale donazione di queste ore. La storia riguarda l’azienda Il frutteto del palù, condotta da Marco de Zotti, anche responsabile del movimento GiovanImpresa di Coldiretti Treviso, che nelle campagne di Godega Sant’urbano produce prodotti ortofrutticoli e ottimi succhi di mela e kiwi. Due anni fa cominciarono ad avvenire dei furti da parte di sconosciuti. All’inizio era solo un dubbio, poi la certezza con degli avvistamenti anche da parte dei vicini. «A quel punto siamo stati costretti a dotare l’azienda di una videosorveglianza per non trasformare i nostri campi in un pericoloso self service- spiega Marco de Zotti – Da lì a poco le forze dell’ordine hanno individuato le persone che ci sottraevano frutta e verdura. Non abbiamo voluto sporgere denuncia, ma un piccolo risarcimento si. Somma che abbiamo scelto di raddoppiare e di devolverla agli ospedali trevigiani e all’associazione Per mio Figlio onlus che ha organizzato una raccolta fondi per sostenere le iniziative della nostra Ulss 2 nell’emergenza Coronavirus». Un piccolo grande gesto che sottolinea umanità e senso di responsabilità: «Devo dire che in questa emergenza la campagna trevigiana ha dimostrato un grande senso solidale anche con moltissimi gesti non dichiarati. Grazie a tutti gli agricoltori per ciò che hanno fatto e che continueranno a fare» conclude Polegato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Smart contro un camion: muore 32enne, l'amica alla guida non aveva la patente

  • Azienda trevigiana investe 2mila euro a dipendente per corsi e viaggi all'estero

  • Superenalotto, doppia vincita nel weekend in provincia di Treviso

  • Con lo scooter contro un'auto, muore noto albergatore jesolano

  • Monfumo, Cornuda e Pederobba: raffica di allagamenti, strade come fiumi

  • Una folla commossa per dare l'ultimo saluto al piccolo Tommaso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento