Sale l'acqua alta, consiglieri trevigiani restano bloccati in Regione

Notte da incubo per la città di Venezia e i suoi abitanti. A Palazzo Ferro Fini la seduta del consiglio regionale è stata sospesa causa acqua alta. Consiglieri bloccati dal troppo vento

Acqua alta in Regione (Foto tratta dalla pagina Facebook del consigliere Riccardo Barbisan)

Nonostante l'incredibile ondata di maltempo attesa in Veneto nelle scorse ore, martedì sera il Consiglio regionale si è riunito per approvare nella notte il Collegato alla legge di stabilità.

La seduta è stata però sospesa dall'acqua alta arrivata a inondare Palazzo Ferro Fini. A quel punto i consiglieri sono stati costretti a lasciare la sede della Regione ma, per chi doveva fare ritorno in Piazzale Roma, sono sorti non pochi problemi visto che le barche non potevano partire per le forti raffiche di vento arrivate fino a 100 chilometri orari. Impossibile anche tornare a piedi per l'altezza straordinaria dell'acqua in città. Per diversi minuti i consiglieri sono rimasti bloccati nel palazzo della Regione da dove hanno documentato sui social l'incredibile ondata di maltempo arrivata in città. Dopo alcune ore di attesa il vento è calato e così pure il livello dell'acqua è cominciato a scendere, consentendo a tutti di prendere la barca e lasciare Palazzo Ferro Fini.

palazzo-ferro-fini-2

I consiglieri trevigiani Riccardo Barbisan e Pietro Dalla Libera hanno documentato le immagini della serata trascorsa in Regione sui loro profili social. «Bloccati in consiglio regionale per l’acqua alta forse più rovinosa della storia. La sala consiliare allagata e le sale adiacenti completamente fuori uso. Non oso immaginare i danni nelle abitazioni e lo scempio del patrimonio artistico e della Basilica di San Marco in particolare. Forza Veneto! Il cuore di tutti noi è qui a Venezia» il commento di Riccardo Barbisan. «Fortunatamente avevo con me gli stivali che in mattinata avevo acquistato a Venezia avendo trovato l'acqua alta» ha sdrammatizzato su Facebook l'ex sindaco di Oderzo, Pietro Dalla Libera. Una notte difficile da dimenticare per Venezia. L'acqua alta ha raggiunto il picco di 187 centimetri, sfiorando il livello più alto mai raggiunto risalente al 1966.

Dalla Libera-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: allarme arancione in Veneto, Zaia temporeggia sull'ordinanza

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Nuovo Dpcm, Conte ha firmato: ecco che cosa cambia da lunedì

  • Covid, Zaia: «Treviso sta entrando nella terza fascia di emergenza»

  • Pranzo tra amici si trasforma in un focolaio Covid: trovati quindici positivi

  • Covid, Zaia: «In arrivo nuova ordinanza per limitare gli assembramenti»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento