rotate-mobile
Giovedì, 9 Febbraio 2023
Meteo

Immacolata, neve in arrivo sulle Prealpi: scatta l'allerta meteo

La Protezione civile del Veneto ha diramato due allerte gialle per rischio valanghe e forti precipitazioni dalla tarda mattinata dell'8 dicembre. Modifiche ai treni sulla linea Conegliano-Belluno,

Le previsioni meteo per le prossime ore indicano, sulla montagna veneta già ben innevata, nuove nevicate dai 30 ai 50 centimetri a 1000-1200 metri di quota con fiocchi che cadranno però anche a bassa quota.

Da mercoledì pomeriggio, 8 dicembre, possibile rischio valanghe lungo i versanti ripidi e i comprensori sciistici più esposti. Il Centro funzionale della Protezione civile del Veneto ha emesso un avviso di criticità per valanghe (allerta gialla) su Dolomiti e Prealpi, a partire dalle ore 13 di domani. Sempre nella mattinata di domani sono previste sul Veneto anche precipitazioni in estensione a partire da ovest che nelle ore centrali della giornata potranno diventare moderate e forti. I fenomeni si diraderanno in serata con precipitazioni sparse fino a giovedì mattina. Il Centro Funzionale decentrato della Protezione civile regionale ha emesso un avviso di criticità idrogeologica valido dalle 12 di mercoledì alle 8 di giovedì. Allerta gialla per la rete idraulica secondaria dei bacini: Basso Piave, Sile, Livenza, Lemene e Tagliamento.

Possibili modifiche ai treni

In base al bollettino meteo diramato dalla Protezione Civile, Rete Ferroviaria Italiana ha attivato per la giornata di domani, mercoledì 8 dicembre, la fase di emergenza “gialla” prevista dal Piano neve e gelo su alcune linee di Veneto, Lombardia e Piemonte. In provincia di Treviso i treni regionali della linea Conegliano-Belluno potrebbero subire riduzioni in caso di nevicate abbondanti nel corso della giornata. Autostrade per l'Italia, infine, ha previsto oltre 700 mezzi operativi e oltre mille uomini dedicati alla gestione delle attività di prevenzione, abbattimento della neve e gestione della circolazione sui circa 700 chilometri di autostrade potenzialmente interessate dalla perturbazione. Tra queste ci sono anche l'A4, l'A27 Venezia-Belluno e l'A23 Udine-Tarvisio. Su queste tratte potranno essere attivati i dispositivi di fermo temporaneo per i mezzi con massa superiore alle 7,5 t in conformità ai protocolli vigenti e di concerto con la Polizia Stradale, per garantire la percorribilità in sicurezza della rete.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Immacolata, neve in arrivo sulle Prealpi: scatta l'allerta meteo

TrevisoToday è in caricamento