menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le condizioni odierne di una delle passerelle delle Grotte

Le condizioni odierne di una delle passerelle delle Grotte

Bomba d'acqua sulle Grotte del Caglieron: chiusura immediata e danni ingentissimi

Il maltempo ha colpito anche Fregona e le sue bellissime Grotte tanto che la Pro Loco, insieme al Comune, ha deciso di impedire l'accesso fino a data da destinarsi

«Buongiorno a tutti, come sapete il nubifragio di questa notte ha colpito in maniera violenta il comune di Fregona e limitrofi. Nello specifico, il Parco Grotte del Caglieron ne è rimasto particolarmente segnato. Purtroppo questa situazione ci obbliga, per un tempo non definito, a chiudere il Parco. Vi ringraziamo per i messaggi di vicinanza e di solidarietà e vi promettiamo il nostro massimo impegno, per farle ritornare belle come le avete conosciute, quanto prima». Con questo accorato messaggio lasciato su Facebook la Pro Loco di Fregona, nelle ultime ore, ha comunicato la chiusura a data da destinarsi delle bellissime Grotte, amate mete dei turisti da tutta Italia.

Sono difatti ingentissimi i danni alle passerelle e ai camminamenti arrecati dalla bomba d'acqua che ha compito l'intera zona a partire da sabato pomeriggio. Oltre alle Grotte si segnalano poi anche diverse frane in tutta l'area (principalmente a in località Fratte), oltre all'evacuazione di una famiglia in località Breda e la chiusura della strada che porta in paese, oltre ad un intervento a Sottocastel per alcuni smottamenti e l'esondazione del Carron. Inoltre, risultano impraticabili le strade che portano a località Sonego e a Briglie e Drio Corghe, in direzione dell'Italcementi (in questo caso la carreggiata è proprio collassata su sé stessa).

Continua dunque l’ondata di maltempo nel territorio del Veneto. Il Centro Funzionale Decentrato della Regione del Veneto ha emesso un nuovo bollettino valido dalle 14 di oggi alla mezzanotte di martedì 8 dicembre. È stato dichiarato lo stato di allarme (allerta rossa) per criticità idraulica e idrogeologica per i bacini di Piave Pedemontano, Alto Brenta-Bacchiglione e per criticità idraulica per il Basso Brenta – Bacchiglione e per il Livenza – Tagliamento. È stato poi dichiarato lo stato di preallarme (allerta arancione) per criticità idraulica e idrogeologica per i bacini dell’ Alto Piave e Basso Piave – Sile e per criticità idrogeologica per l’Adige-Garda. Allerta gialla (stato di attenzione), infine, per criticità idraulica per il Po.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Attualità

Covid alle superiori: «Metà dei contagi non è avvenuta a scuola»

Attualità

Scuola elementare "Ancillotto": «In isolamento tutte le classi»

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Raid nella notte, negozio islamico dato alla fiamme

  • Cronaca

    Accesso abusivo alle banche dati, finanziere arrestato

  • Attualità

    Asolo, malore sul lavoro: dipendente comunale muore a 44 anni

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento