Venerdì, 24 Settembre 2021
Meteo San Pelaio / Viale della Repubblica, 219

Vento forte e temporali in tutta la Marca: decine di alberi caduti

Martedì 27 luglio maltempo e disagi in tutto il Veneto: Zaia chiede lo stato di crisi. Alberi caduti a Treviso, parzialmente scoperchiato il tetto della chiesa di Villa d'Asolo. Al lavoro vigili del fuoco, Protezione civile e carabinieri

Oltre 300 interventi per maltempo in tutto il Veneto nella sola giornata di martedì 27 luglio: 170 richieste di aiuto sono arrivate dalla provincia di Treviso dove nubifragi e trombe d'aria hanno messo in ginocchio numerosi Comuni della Marca. Raffiche di vento hanno parzialmente scoperchiato il tetto della chiesa di Villa d'Asolo, fortunatamente senza provocare feriti.

Tra le zone più colpite anche la città di Treviso dove un albero è caduto in Strada Ovest nelle vicinanze della pizzeria Da Pino, un palo della luce è stato scaraventato a terra dalla furia del vento in Vicolo Siora Adriana mentre un altro albero è caduto nella zona del cavalcavia di San Giuseppe. In provincia danni al cancello di Villa Benzi a Caerano di San Marco, danneggiato da una pianta abbattuta dal vento. Decine gli alberi finiti su strade provinciali e comunali, a Preganziol i rami sono finiti sulle auto in corsa rischiando di fae finire fuori strada due automobilisti: al lavoro vigili del fuoco, Protezione civile, operai del settore Lavori pubblici con mezzi meccanici, carabinieri e numerosi volontari. Le centrali operative dei militari dell'Arma hanno dato ausilio alle pattuglie sul territorio per coordinare al meglio gli interventi. Ingentissimi i danni in tutto il territorio della Marca.

Zaia chiede lo stato di crisi

Il presidente del Veneto, Luca Zaia, ha avviato le procedure per la dichiarazione di stato di crisi determinato dalla grave ondata di maltempo che ha colpito in queste ore il Veneto. Tra le aree più colpite: il trevigiano, il padovano, il vicentino e il veneziano.

«E’ un atto doveroso - spiega Zaia - di fronte a una criticità che sta coinvolgendo pressochè tutto il Veneto. Abbiamo una lista di Comuni già certa e altri si aggiungeranno, con danni causati dal vento, dalle grandinate e dalle forti piogge, in queste ore e anche nei giorni precedenti. E’ fondamentale - prosegue il Governatore - che ci sia un intervento nazionale; che vengano raccolti i dati sui danni da parte dei cittadini e che sia fatta una cernita da parte dei Comuni. Subito dopo il dossier della Regione andrà a Roma per la richiesta danni, perché comunque l’agricoltura è in ginocchio, come peraltro varie altre attività umane, con danni tipici di eventi atmosferici importanti e non ordinari. Ringrazio tutta la squadra dei soccorsi che sta intervenendo con tempestività: la nostra protezione civile e i tanti volontari, i Vigili del Fuoco, le Forze dell’Ordine e chiunque sta dando una mano».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vento forte e temporali in tutta la Marca: decine di alberi caduti

TrevisoToday è in caricamento