Nubifragi e strade allagate: Sernaglia colpita dal maltempo

Il Comune amministrato dal sindaco Mirco Villanova ha avuto danni ingenti nell'ondata di maltempo arrivata tra domenica e lunedì. Massima attenzione per le prossime ore

In foto Via Lettiera allagata, più sotto Via Busche

Amministratori, tecnici e operai comunali, Polizia locale e Protezione civile hanno perlustrato tra domenica 7 e lunedì 8 giugno l'intero territorio comunale di Sernaglia della Battaglia per sincerarsi dei danni provocati dalle forti precipitazioni che hanno colpito la Marca.

Per alcune strade allagate è stata disposta la chiusura al traffico, mentre la Protezione civile ha distribuito più di 400 sacchi di sabbia ai residenti in maggiore difficoltà. Il nubifragio ha colpito tutto il paese ma in particolare modo la zona nord, dove si sono verificate le situazioni più gravi, ad esempio in via Farra, via Lettiera e via Busche dove l'acqua è tracimata invadendo la strada e allagando alcuni scantinati. Particolarmente critica si è fatta anche la situazione di via Patean, in centro a Sernaglia, dove la confluenza tra i torrenti Patean (che è rimasto nei limiti dell'alveo grazie alla cassa di espansione) e il Pateanello è tracimata, uscendo dal percorso e invadendo il ponte. Disagi anche nelle parte nord di Fontigo e in via Marconi, dovuti all'enorme quantità di acqua che ha invaso la strada e anche qui allagato scantinati e giardini privati. A Falzè di Piave è stata particolarmente colpita via Chiesuola. Viste le previsioni meteorologiche non incoraggianti anche per i prossimi giorni, Comune e Protezione civile tengono costantemente monitorata la situazione.

ViaBuscheMaltempo07062020-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Vorrei ringraziare tutto il personale comunale e i volontari che hanno trascorso le ultime giornate girando il territorio comunale, ascoltando i disagi della popolazione e cercando di dare delle prime risposte concrete – afferma il sindaco Mirco Villanova, che dalle 14.30 di domenica è stato sui luoghi allagati insieme agli assessori Gesus Bortolini e Vanni Frezza – lunedì, insieme all'assessore Paola Balliana, ai tecnici comunali e al Consorzio di Bonifica Piave abbiamo svolto un altro sopralluogo nei punti critici. Invito i cittadini a tenere alta la guardia perché almeno fino a giovedì le previsioni meteo non sono incoraggianti. Il Comune farà la sua parte osservando con attenzione l'evolversi della situazione e intervenendo con personale e mezzi a disposizione in caso di necessità. Abbiamo inoltre già presentato alla Regione Veneto la richiesta di stato di crisi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade nelle acque del Sile, fugge in treno e lo ritrovano a Bassano

  • Grandine e vento forte, il maltempo torna a colpire la Marca

  • Tragedia in A27: perde il carico, scende a recuperarlo ma viene travolto

  • Male incurabile, il sorriso di mamma Liliana si spegne a 47 anni

  • Tragico schianto col furgone nella notte: 62enne muore a pochi metri da casa

  • Malore fatale, operaio trovato morto in casa a 42 anni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento