Alberi caduti, grandine, pioggia e vento: flagellate destra e la sinistra Piave

Sono oltre una ventina gli interventi che i vigili del fuoco hanno effettuato in tutto il Quartier del Piave a partire dalle ore 13 di domenica

Parte della grandine caduta oggi nel Quartier del Piave

Dalle ore 13 di domenica è stato un continuo susseguirsi di chiamate ai vigili del fuoco per interventi di prosciugamento o di messa in sicurezza di frane, alberi e pali Telecom caduti a causa della forte pioggia e della grandine che hanno imperversato per ore su tutta la Marca. Tra le zone più colpite c'è sicuramente quella del Quartier del Piave, con la Destra e la Sinistra Piave completamente flagellate dalle intemperie.

Sono stati infatti almeno una quarantina gli interventi effettuati dai vigili del fuoco tra Farra di Soligo (in via Bon Bozzolla), Follina (per una leggera frana in via Pista a Pedeguarda, nella foto sotto, e per l'esondazione del torrente Marzolle che ha anche allagato la nota Osteria "da Clemi"), Tarzo (per una caduta di un muretto in località Belstar, lungo la provinciale), Pieve di Soligo, Refrontolo (in via Crevada per alcuni tronchi caduti sulla provinciale tra Pieve di Soligo e Conegliano e per l'allagamento del negozio Ferracin Abbigliamento dovuto all'esondazione di un canale, tanto che sul posto è intervenuto anche il sindaco Canal in prima persona insieme alla polizia locale), Volpago del Montello, Sernaglia della Battaglia e, soprattutto, Gaiarine (in via dei Palù per delle piante cadute su dei pali telefonici e in via per Sacile per alcuni allagamenti). Ulteriori disagi si sono poi verificati a Colfosco lungo la statale tra Falzè e Susegana. 

Anche altre aree limitrofe hanno però dovuto fare i conti col maltempo, come ad esempio: Godega di Sant'Urbano e Solighetto (leggera grandinata); Vazzola (misto di pioggia e vento forte); Castelfranco Veneto e Preganziol (grandine e danni ai raccolti); Lovadina di Spresiano (grandine); San Pietro di Feletto (bomba d'acqua); Vittorio Veneto, Conegliano, Cimadolmo, Santa Lucia di Piave e San Polo (poca grandine fina ma tanta pioggia); Ponzano Veneto e Treviso (solo pioggia); Vidor e Montebelluna (grandine); Maserada sul Piave e Varago (grandine); Fontanelle (vento e tanta pioggia); Cison di Valmarino, Resana, Carbonera e Casale sul Sile (pioggia leggera); Caerano (bomba d'acqua); Villorba, Roncade e Istrana (grandine e pioggia). In ogni caso, in tutta la Marca i pompieri sono ora ancora al lavoro con molteplici squadre da Montebelluna, Vittorio Veneto, Asolo, Gaiarine, Castelfranco e Treviso, tutte aiutate in loco dai volontari della protezione civile e dalle forze dell'ordine.

Il sindaco di Treviso, Mario Conte: «Cinque squadre della Protezione Civile di Treviso stanno monitorando tutto il territorio per intervenire tempestivamente qualora si presentassero criticità e allagamenti. Sono già arrivate diverse segnalazioni ma al momento la situazione è fortunatamente sotto controllo». Così invece Mattia Perencin, sindaco di Farra di Soligo: «Una bomba d’acqua oggi ci ha colpito pesantemente, in particolare Soligo (allagati gli scantinati dell'asilo, la centrale termica della scuola elementare e alcune abitazioni in via dei Bert). Con la protezione civile, gli operai comunali e vigili del fuoco stiamo liberando alcuni scantinati allagati, mentre il tratto di strada provinciale e la rotatoria di viale Europa è in parte interdetto. Chiedo quindi a tutti i cittadini di segnalarci eventuali ulteriori situazioni di criticità».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


102787140_3627132503980128_7829974742524991877_o-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto frontale nella notte, muore allenatore del Ponzano amatori

  • Omicidio di Willy, l'autore del post razzista è uno studente trevigiano

  • Mister Italia 2020, un 27enne di Mogliano vince la fascia di Mister Fitness

  • Un caso di Covid-19 all'asilo, in quarantena tre classi e una maestra

  • Rapporto sessuale troppo focoso, 30enne si frattura il pene

  • Rimorchio si rovescia in strada, persi quasi 40 quintali di uva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento