Ondata di maltempo su tutto il Veneto: pioggia e vento mietono danni

Colpite principalmente le aree di Verona, Vicenza e Belluno. Nella Marca interessate le zone di Pederobba, Valdobbiadene, Conegliano e Vittorio Veneto

Foto Facebook di Milena De Conti

Il maltempo si è abbattuto anche oggi su numerosi comuni del Veneto: si segnalano danni notevoli per trombe d’aria, allagamenti, e fortissime raffiche di vento in molte zone e in particolare nel vicentino, nel veronese e nel bellunese. Risultano colpiti i territori di Arzignano, Trissino (in provincia di Vicenza), Montecchia di Crosara (in provincia di Verona), Ponte nelle Alpi e Vodo di Cadore (in provincia di Belluno) e in quest’ultimo comune si sta valutando la possibilità di evacuare alcune abitazioni. Colpita, anche se solo limitatamente, persino la Marca che è stata sferzata da pioggia battente e vento forte nelle aree a nord di Treviso (Pederobba, Valdobbiadene e Vittorio Veneto su tutte). Al lavoro fin da subito anche i vigili del fuoco per dei alcuni tagli di piante e rimozioni di alberi dalle sedi stradali nei comuni di Refrontolo, Conegliano, Vittorio Veneto, Paese, Cison Valmarino, Farra di Soligo, Cordignano, Treviso, Fregona, Montebelluna, San Zenone degli Ezzelini, Pieve di Soligo e Fonte.

È il Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, a descrivere la situazione venutasi a creare dopo l’ennesima giornata segnata da condizioni climatiche avverse e da improvvisi quanto violenti fortunali. Il Presidente è da stamane è in contatto con la sala operativa della Protezione Civile di Marghera, dove, a seguito delle previsioni dell’Arpav diffuse ieri, è stata attivata l’Unità di Crisi.

«Domani mattina – precisa ancora il Presidente – sarò nel vicentino ed eventualmente nelle altre aree maggiormente colpite, dove da questa mattina presto è già in sopralluogo l’Assessore alla Protezione Civile. Incontreremo i sindaci per fare una prima sommaria conta dei danni, per individuare le opere pubbliche da realizzare con urgenza, per predisporre i primi aiuti da portare a privati, imprese e agricoltori. Continueremo a tenere sotto controllo costantemente l’evolversi della situazione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Veneto zona arancione per un'altra settimana: «Penalizzati dall'ospedalizzazione»

  • Lascia un messaggio al bar: «Grazie, ho vinto quasi due milioni di euro»

  • Il papà più bello d'Italia? Ha 34 anni, è trevigiano ed è gay

  • Covid: l'intestino può essere responsabile della gravità e della risposta immunitaria

  • Covid, un grafico divide l'Italia in province e Treviso finisce in "zona rossa"

  • Gennaio 1985 la nevicata del secolo: il grande freddo a Treviso

Torna su
TrevisoToday è in caricamento