rotate-mobile
Meteo

Domenica pausa dal maltempo, ma resta lo stato d'attenzione per via delle frane

Domenica sul Veneto è previsto che le precipitazioni siano in prevalenza assenti. A fine giornata probabilità bassa di deboli precipitazioni sui settori centro-meridionali della pianura e sui settori prealpini e pedemontani occidentali

Domenica sul Veneto è previsto che le precipitazioni siano in prevalenza assenti. A fine giornata probabilità bassa di deboli precipitazioni sui settori centro-meridionali della pianura e sui settori prealpini e pedemontani occidentali. Pur in assenza di precipitazioni significative fino alle prime ore di lunedì, il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile del Veneto segnala comunque la possibilità d'innesco di fenomeni franosi superficiali sui versanti e possibili locali situazioni di criticità idraulica nei corsi d' acqua delle rete secondaria, nelle zone di allertamento di Vene-A, Vene-H, Vene-B e Vene-C, stante lo stato di saturazione dei suoli conseguente alle abbondanti precipitazioni verificatesi nei giorni scorsi. L'allerta idraulica gialla su Vene-B è dovuta al permanere, oltre la prima soglia di guardia, dei livelli idrometrici nelle sezioni montane e pedemontane dei fiumi Agno, Astico e Brenta. L'allerta idraulica arancione su Vene-D è riferita ai livelli attuali e previsti lungo l'astadel fiume Po; la restante area di allerta, non afferente al fiume Po, è da considerarsi in criticità verde.

Nel frattempo Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha telefonato oggi pomeriggio al Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia. Il Capo dello Stato ha detto di essere rimasto molto impressionato e addolorato dalle immagini della devastazione delle valli del Bellunese e di tante altre zone del Veneto. Esprimendo la propria vicinanza e solidarietà alla Regione e alle popolazioni colpite dalla violenza del maltempo, il Presidente Mattarella ha assicurato che seguirà personalmente la vicenda, affinché venga avviato rapidamente un piano di interventi per il recupero infrastrutturale, edilizio e ambientale ed evitare il fenomeno della spopolamento delle valli montane.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Domenica pausa dal maltempo, ma resta lo stato d'attenzione per via delle frane

TrevisoToday è in caricamento