rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Meteo Fonte

Maltempo, notte da incubo nella Marca: «Un metro e mezzo di acqua in casa»

Il comune di Fonte ha registrato giovedì sera, 16 maggio, l'accumulo pluviometrico più alto della provincia di Treviso: 142 millimetri di pioggia di cui 134 caduti in due ore e 105 caduti in un' ora e mezza. Alle 11 nuovo punto stampa di Zaia

La grave ondata di maltempo che ha colpito il Veneto in questi giorni, provocando gravi danni in varie parti del territorio della Marca, sarà al centro di una nuova conferenza stampa di aggiornamento che il presidente Zaia e l'assessore alla Protezione civile, Bottacin terranno venerdì mattina, 17 maggio, dalla sede della Protezione Civile di Marghera.

allagamento-casa-fonte

Nella notte tra giovedì e venerdì, infatti, anche la provincia di Treviso ha dovuto fare i conti con la spaventosa ondata di maltempo abbattutasi sul Veneto. Le intense e abbondanti precipitazioni, occorse in un breve lasso temporale, hanno comportato estesi e consistenti allagamenti che coinvolgono i centri abitati di Asolo e Castelfranco Veneto. Ulteriori allagamenti sono segnalati nei comuni di Quarto d’Altino, Altivole, Casier, Fonte, Mogliano Veneto. La rottura arginale del Muson dei Sassi a Camposampiero ha allagato i territori a est del camposampierese e confinati a sud dall’argine del Muson Vecchio. Smottamenti di terreno ostruiscono la viabilità nella pedemontana trevigiana e bellunese. Le previsioni per le prossime ore indicano precipitazioni in prevalenza assenti venerdì mattina ma, dal pomeriggio, possibile qualche nuova precipitazione sparsa anche con rovesci o locali temporali specie su zone montane/pedemontane centro-orientali. Nel corso della giornata odierna si avrà il transito dei colmi di piena alle sezioni di pianura/foce di Piave, Livenza, Brenta e Bacchiglione. Il Bisatto ed il Fratta-Gorzone potranno mantenere livelli sostenuti dovuti allo smaltimento delle acque presenti nella rete secondaria.

Come riportato da Meteo Bassano e Pedemontana del Grappa, Fonte è stato il comune trevigiano con l'accumulo pluviometrico più alto della Marca: 142 millimetri di pioggia di cui 134 caduti in 2 ore e 105 caduti in un' ora e mezza. Record storico da almeno 22 anni: il record precedente era di 128 millimetri dell'11 novembre 2012, caduti però in 12 ore. Giovedì sera ne sono caduti 132 in 2 ore: strade e case allagate nella Castellana,  il torrente Muson e il torrente Rù sono esondati portanto un metro e 30 di acqua nelle abitazioni e oltre un metro e mezzo d'acqua negli scantinati. Notte di lavoro per vigili del fuoco e volontari della Protezione civile: danni incalcolabili ad abitazioni, mezzi agricoli e strade. La grande macchina della solidarietà si è subito messa in moto per far fronte all'emergenza maltempo ma i numeri di ieri sera continuano a generare sconcerto anche tra gli esperti e i meteorologi: 132 litri di pioggia per metro quadro in un' ora e mezza non si erano mai visti prima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo, notte da incubo nella Marca: «Un metro e mezzo di acqua in casa»

TrevisoToday è in caricamento