rotate-mobile

Notizie su Elia Fiorindi a Treviso

Omicidio di Varago, ecco il video del presunto coltello impugnato dalla vittima
Cronaca

Omicidio di Varago, ecco il video del presunto coltello impugnato dalla vittima

Oggi 9 aprile i difensori di Elia Fiorindi, il giovane 19enne accusato di aver ucciso a coltellate il 17enne Aymen Adda Benameur l'11 maggio del 2023, hanno mostrato in aula, nel corso del processo con il rito abbreviato, il video che mostrerebbe come il ragazzo di origine algerina fosse armato. Gli avvocati di parte civile: «Falso, quella è una sigaretta elettronica». Il 16 maggio parlerà il killer

Omicidio di Varago, Elia Fiorindi agli arresti domicilari
Cronaca

Omicidio di Varago, Elia Fiorindi agli arresti domicilari

Il 18enne, accusato di aver ucciso il 17enne di origine algerina Aymen Adda Benameur con due fendenti in seguito a quella che pare essere stata una discussione per della droga, è uscito dal carcere lo scorso 21 dicembre. Il 9 gennaio inizierà il processo che si terrà con il rito abbreviato

Delitto di Varago, l'omicida chiede il giudizio abbreviato
Cronaca

Delitto di Varago, l'omicida chiede il giudizio abbreviato

Gli avvocati Fabio Crea e Luigi Torrisi, difensori di Elia Fiorindi, hanno presentato l'istanza nella mattinata di oggi 10 novembre. Il rito alternativo è condizionato alla aquisizione di alcuni documenti e video, tra cui uno che sembrerebbe deporre per la tesi del killer. Il 18enne, lo scorso 11 maggio, uccise a coltellate Aymen Adda Benameur, 17enne studente del Besta di Treviso, al termine di una lite probabilmente legata ad una cessione di droga

Delitto di Varago, spunta un video in cui "Alge" aggredisce il suo omicida
Cronaca

Delitto di Varago, spunta un video in cui "Alge" aggredisce il suo omicida

Lo scorso 11 maggio Aymen Adda Benameur viene raggiunto da due coltellate inferte dal 18enne Elia Fiorindi al termine di un litigio per un panetto di hashish. Nelle immagini che sono agli atti si vedrebbe però una dinamica che corrisponderebbe al racconto che fatto l'accoltellatore agli inquirenti: lo studente del Besta sarebbe stato armato e la reazione del 18enne sarebbe stata scatenata per difesa

Omicidio di Varago, "Alge" ucciso da una pugnalata al cuore
Cronaca

Omicidio di Varago, "Alge" ucciso da una pugnalata al cuore

Nel pomeriggio di oggi, 17 maggio, è stato effettuato l'esame autoptico su corpo del giovane studente del Besta di Treviso, ucciso l'11 maggio dal 18enne Elia Fiorindi al termine di quella che sarebbe stata una violenta discussione per 50 grammi di droga. Aymen è stato raggiunto da una fendente che lo avrebbe ucciso in un minuto. E che, soprattutto, non gli avrebbe permesso di inseguire il suo assassino come invece sostenuto dall'altro ragazzo

Delitto di Varago, resta in carcere il giovane assassino
Cronaca

Delitto di Varago, resta in carcere il giovane assassino

Oggi 15 maggio il gip di Treviso ha sciolto la riserva sulla misura cautelare nei confronti di Elia Fiorindi, il ragazzo di 18 anni accusato di aver ucciso, al termine di una discussione per un panetto di hashish, il 17enne Aymen Adda Benameur. Il ragazzo rimane in prigione: gli arresti domiciliari, scrive il giudice, sono al momento prematuri e potrebbe anche essere oggetto di ritorsioni da parte di persone vicine alla vittima

Omicidio di Varago, il killer davanti al gip: «Non lo volevo uccidere, ho agito per difendermi»
Cronaca

Omicidio di Varago, il killer davanti al gip: «Non lo volevo uccidere, ho agito per difendermi»

Elia Fiorindi, il 18enne che ha ucciso Aymen Adda Benameur, 17enne studente dell'istituto Besta di Treviso, al termine di un litigio causato da questioni di droga, ha parlato per quasi un'ora e mezza davanti al gip Marco Biagetti. Il ragazzo ha spiegato di aver voluto difendersi dall'aggressione del più giovane, che lo avrebbe minacciato con un coltello intimandogli di consegnare dell'hashish. Il giudice scioglierà lunedì la riserva sulla misura cautelare

Delitto di Varago, la vittima è stata raggiunta da due coltellate
Cronaca

Delitto di Varago, la vittima è stata raggiunta da due coltellate

Si chiarisce la dinamica del terribile fatto di sangue accaduto ieri pomeriggio in via Primo Maggio. Elia Fiorindi e Aymen Adda Benameur avrebbero discusso in relazione alla cessione di alcune dosi di hashish. Il killer 18enne si è presentato all'appuntamento con il 17enne armato di un coltello da cucina, cosa che potrebbe far scattare l'aggravante della premeditazione

TrevisoToday è in caricamento