rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022

Notizie su Massimo Zen a Treviso

Massimo Zen racconta la "sua" verità: «Condannato per il semplice fatto di aver cercato di difendermi»
Cronaca

Massimo Zen racconta la "sua" verità: «Condannato per il semplice fatto di aver cercato di difendermi»

La guardia giurata della Battistolli è stata condannata in due gradi di giudizio per l'omicidio di Manuel Major, avvenuto nella notte tra il 21 e il 22 aprile del 2017 a Barcoin di Vedelago. «Mi sento tradito dalla magistratura, dalla mia azienda e anche dai colleghi - spiega il "ranger" - la prima perchè non ha accuratamente valutato le prove di quello che dicevo, la seconda perché ha tenuto un comportamento inconcepibile dei miei confronti. E i terzi perchè, a parte qualcuno, sono tutti scomparsi»

Sparò e uccise un bandito in fuga, 9 anni e sei mesi per Massimo Zen
Cronaca

Sparò e uccise un bandito in fuga, 9 anni e sei mesi per Massimo Zen

Il 22 aprile del 2017 la guardia giurata fece fuoco su una macchina con a bordo Manuel Major, 36enne, che stava scappando insieme a dei complici dopo aver messo a segno colpi ai danni di postazioni bancomat. Confermato l'omicidio volontario. La Procura aveva chiesto 14 anni. Il difensore ha preannunciato l'appello

Sparò e uccise un bandito in fuga, la Procura chiede 14 anni di reclusione
Cronaca

Sparò e uccise un bandito in fuga, la Procura chiede 14 anni di reclusione

Massimo Zen, ranger 47enne della Battistolli, il 22 aprile del 2017 fece fuoco sull'auto all'interno della quale si trovava il 36enne Manuel Major, che restò ucciso. Nel corso dell'udienza preliminare, in cui l'uomo è a processo con il rito abbreviato, chiesto anche il rinvio a giudizio di due colleghi, accusati a vario titolo di favoreggiamento e interferenza nelle comunicazioni dei carabinieri

TrevisoToday è in caricamento