menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Francesco Introvigne

Francesco Introvigne

Saluto romano con il cappello degli Alpini, Introvigne: «Gesto da condannare»

Il presidente della sezione Ana di Vittorio Veneto prende le distanze dalla cerimonia fascista di Miane augurandosi che la persona ritratta in foto non sia un Alpino

Continua a far discutere la cerimonia organizzata domenica 14 febbraio nel piazzale del cimitero di Miane per l'inaugurazione della lapide in ricordo di 38 persone infoibate a Combai nella notte tra il 7 e 8 maggio del 1945. 

Alla cerimonia hanno preso parte alcune persone riconducibili agli Alpini dal momento che le foto mostravano chiaramente almeno un soggetto intento a fare il saluto romano con il cappello alpino in testa. Sulla vicenda è intervenuto il presidente della sezione Ana di Vittorio Veneto, Francesco Introvigne, che ha commentato l'accaduto con queste parole: «Premesso che la manifestazione del sentimento di pietà verso i morti, di qualsiasi parte o fronte essi siano, è atto di civile rispetto della dignità umana, mi sento di condannare questo singolo gesto e di dissociare il nome degli Alpini da simili forme di copartecipazione. Mi auguro inoltre - conclude Introvigne - che l'uomo con il cappello da Alpino ritratto nella foto incriminata non sia un iscritto all''Ana di Vittorio Veneto. Invito tutti ad una seria riflessione per evitare che gli errori della Storia e gli orrori delle guerre, soprattutto quelle fratricide, non trovino alimento attraverso queste gesta esecrabili».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

social

Tre pasticcerie trevigiane in sfida a Cake Star

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento