rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Politica

8 marzo e violenza sulle donne, appello della commissione provinciale

Alla vigilia della festa della donna 2013, la Commissione Provinciale per la Pari Opportunità scrive a Prefetto e Questore un appello contro violenza

In occasione della festa della donna la commissione Pari Opportunità della Provincia di Treviso ha promosso e fatto sottoscrivere un documento che è stato inviato al Prefetto di Treviso e al Questore di Treviso.

Il documento sottopone alle forze dell'ordine richieste che mirano a contrastare la violenza sulle donne.

In particolare, si chiede di sostenere azioni in favore delle donne per una piena e reale parità senza discriminazione di genere; di far rispettare le leggi applicando pene certe e senza sconti e una giustizia "giusta" ed equilibrata; di invitare tutti ad adoperarsi alla ricerca di tutti gli strumenti per la risoluzione di questo reato e dramma, valorizzando percorsi condivisi fra le istituzioni ed enti preposti; di formare personale specializzato nell'ascolto di queste donne, che il più delle volte hanno denunciato violenze ma non sono state ascoltate.

Il documento è stato sottoscritto,  insieme alla commissione provinciale Pari Opportunità da: Anmil Onlus Treviso, Associazione Italiana Donne Medico di Treviso, Camera di Commercio di Treviso, Centro Italiano Femminile provinciale di Treviso, Cgil, Cia, Cisl, Cna Impresa Donna, Comitato Comunale Pari Opportunità di Paese, Commissione Pari Opportunità del Comune di Castelfranco Veneto, Comune di Conegliano, Comune di Roncade, Commissione Pari Opportunità del Comune di Treviso, Confesercenti Treviso, Consigliera di Parità della Provincia di Treviso, Consulta Femminile di Treviso, Lilt Treviso Onlus, Coordinamento del Volontariato della Castellana, Copagri Treviso, Gruppo Terziario Donna Unascom-Confcommercio Treviso, Moica Veneto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

8 marzo e violenza sulle donne, appello della commissione provinciale

TrevisoToday è in caricamento