menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Regione approva l'impianto per rifiuti speciali a Zero Branco

Con delibera del 15 aprile scorso la giunta Zaia ha dato il suo consenso al progetto della ditta Mestrinaro a Zero Branco. Andrea Zanoni: "Decisione allucinante e inspiegabile"

ZERO BRANCO - La Regione dice sì all'impianto di rifiuti speciali a Zero Branco. Con una delibera del 15 aprile scorso la giunta guidata da Luca Zaia ha approvato, per la terza volta, il progetto della ditta Mestrinaro.

Con il provvedimento, approvato all’unanimità, Palazzo Balbi ha dato parere favorevole “alla necessità che la Ditta Imprese Costruzioni Generali Srl in liquidazione (già Mestrinaro SpA) provveda a presentare un documento progettuale intellegibile in tutte le parti di progetto", tenendo conto delle prescrizioni e delle raccomandazioni impartite dalla Commissione regionale Via nel gennaio 2013.

Contro la decisione della Regione si scaglia l’eurodeputato Andrea Zanoni, membro della Commissione Envi Ambiente, Sanità Pubblica e Sicurezza Alimentare al Parlamento europeo e relatore della nuova Direttiva di Valutazione di Impatto Ambientale.

"È necessario che i cittadini, la prossima primavera, mandino a casa questa Giunta regionale che pare voglia assecondare a tutti i costi e in tutti i modi un progetto che non vuole nessuno - dichiara Zanoni - Non lo vuole il sindaco di Zero Branco, non lo vuole l’Amministrazione comunale, non lo vogliono i cittadini e nemmeno la Provincia di Treviso. Il progetto è sostenuto solo dalla Giunta Zaia che, evidentemente, ha perso ogni contatto con la realtà trevigiana".

Zanoni invita dunque il governatore Zaia a incontrare i cittadini di Zero Branco e a spiegare quali sono i motivi per i quali la Regione ha dato la propria approvazione.

"Quanto accaduto è semplicemente vergognoso, inqualificabile, irragionevole ma soprattutto inspiegabile e allucinante - conclude l'europarlamentare - Evidentemente c’è qualcosa che fa muovere la Regione e che noi ancora non sappiamo".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Coniglietto intrappolato nel camino: salvato dai pompieri

  • Eventi

    La lotta alla Mafia di Falcone e Borsellino raccontata da Pietro Grasso

  • Attualità

    Premio “Giuseppe Mazzotti” Juniores: prorogata la scadenza del bando

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento