rotate-mobile
Politica Mogliano Veneto / Via Bonisiolo, 16

Elezioni 2024, Arianna Meloni a Villa Braida: «Con Giorgia l'Italia cambia l'Europa»

La sorella della premier è intervenuta al comizio di Fratelli d'Italia a Mogliano alla presenza di oltre 200 persone tra cui i vertici del partito a livello nazionale e regionale, moltissimi amministratori locali e militanti

Nei giorni scorsi Villa Braida a Mogliano ha ospitato il comizio elettorale dal titolo “Con Giorgia l’Italia cambia l’Europa”, organizzato dal coordinamento provinciale di Fratelli d'Italia Treviso, che ha visto la partecipazione di Arianna Meloni, sorella della Premier. L'evento è stato una significativa occasione per incontrare amministratori locali, candidati sindaci, candidati consiglieri comunali, dirigenti, militanti e anche solo semplici curiosi e simpatizzanti.

L’incontro, nel quale si è discusso delle sfide legate alle imminenti Elezioni Amministrative ed Europee previste per l'8 e 9 giugno 2024, ha visto la partecipazione dei più alti vertici del partito a livello nazionale, regionale e provinciale sottolineando in tal modo l'importanza di un dialogo diretto con il territorio e con le varie componenti della società civile. Tra i presenti il promotore dell’evento, il Sen. Luca De Carlo (Coordinatore Regionale Veneto di Fdi), l’On. Francesco Filini (Responsabile nazionale programma FdI) l’On. Marina Marchetto Aliprandi, l’Assessore Regionale Elena Donazzan (candidata alle Elezioni Europee), il Sen. Raffaele Speranzon, il Presidente Provinciale FdI Treviso Claudio Borgia e molti altri tra Deputati e Senatori. Uno dei momenti salienti dell'evento è stato l'intervento di Arianna Meloni che dal palco ha anche affrontato il caso dell'ormai "notissimo" episodio della stretta di mano tra Giorgia Meloni e Vincenzo De Luca, avvenuta nei giorni precedenti a Caivano. Difendendo la Premier, Arianna Meloni ha dichiarato: «Ricordo perfettamente il totale silenzio della sinistra dopo gli insulti rivolti al Presidente del Consiglio da parte di De Luca. La violenza verbale contro una donna è sempre una violenza e come tale va condannata, senza se e senza ma. In quell’occasione, però, nessuna presa di distanza dai vertici del Partito Democratico, nessuna dichiarazione a sostegno di Giorgia Meloni. Evidentemente per loro le donne di destra e Giorgia Meloni si possono insultare». L’evento di Mogliano ha inoltre rappresentato un momento di confronto e di consolidamento delle posizioni del partito in vista delle prossime scadenze elettorali, rafforzando il legame con i sostenitori e mettendo in luce le priorità politiche di Fratelli d'Italia. La partecipazione attiva e l'interesse dimostrato dai presenti hanno dunque confermato la crescente rilevanza del partito sia nella realtà locale che a livello nazionale.

I commenti

«Ad Arianna abbiamo dimostrato - dichiara il coordinatore regionale del Veneto Luca De Carlo - quanto sia ormai radicato il nostro partito sul territorio e come ci siamo preparati anche per queste europee. Un partito vivo, frizzante pronto a questa, ma anche alle prossime sfide a cominciare dalla prossime regionali».

«Di fronte a più di 200 persone ho avuto l’onore di intervenire al fianco di Arianna Meloni, una donna straordinaria, caparbia, capace e dal cuore d’oro - sottolinea Claudio Borgia, presidente provinciale di Fratelli d’Italia -. Merito di aver portato Arianna qui in provincia di Treviso è del nostro Coordinatore regionale Sen. Luca De Carlo che ringrazio. L’occasione è stata utile per affrontare il tema della grande occasione che ha ora l’Italia di farsi valere in Europa, possibile solo se saremo in grado di raggiungere un grande risultato alle prossime elezioni del Parlamento Europeo e di conseguenza un importante numero di Parlamentari europei. Come ha spiegato Arianna, infatti, oggi c’è voglia di cambiamento e questa svolta si potrà ottenere solo dando, come fatto grazie al Governo Meloni, stabilità all’Europa e superando le folli politiche delle larghe intese degli ultimi anni. È importante che ciascuno di noi abbia la consapevolezza delle proprie capacità, dei propri valori, ma soprattutto di quella inestimabile cultura millenaria che deve tornare ad essere al centro delle Istituzioni europee – conclude Borgia - Grazie a tutti coloro che hanno partecipato all’evento e hanno riempito la sala di entusiasmo e di grinta, anche se il ringraziamento più importante va alla nostra straordinaria leader che pochi giorni fa, con un bellissimo intervento, mi ha ricordato il motivo per cui da 15enne ho scelto di entrare in una sezione di Azione Giovani, movimento giovanile di Alleanza Nazionale: difendere i più vulnerabili, chi non ha voce».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni 2024, Arianna Meloni a Villa Braida: «Con Giorgia l'Italia cambia l'Europa»

TrevisoToday è in caricamento