menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Indipendentisti arrestati, Busato: "Prepariamoci a mobilitazione civile"

Secondo l'esponente di Plebiscito.eu, che ha lanciato il referendum per l'autonomia del Veneto, "lo Stato ha perso la testa di fronte al processo democratico e pacifico"

TREVISO - "Di fronte al successo del referendum lo Stato ha perso la testa". E' questo il commento a caldo di Gianluca Busato, esponente di Plebiscito.eu, agli arresti di mercoledì mattina tra i gruppi indipendentisti in cinque province venete.

"Lo stato italiano ha perso la testa di fronte al processo democratico e pacifico decretato dall'89,10% degli elettori nel referendum di indipendenza del Veneto - si legge nella nota di Busato - Apprendiamo notizie che stanno già assumendo i connotati del ridicolo e dell'indecenza, a proposito di arresti di patrioti veneti. Sono questi gli ultimi rantolii dello stato italiano criminale, ladro e violento".

Busato esprime poi solidarietà nei confronti degli arrestati, tra figurerebbe anche il fondatore della Liga Veneta, Franco Rocchetta.

"La nostra rivoluzione democratica, evoluta, digitale non sarà di certo rallentata dai tentativi puerili e dalle buffonate messe in piedi da uno stato burletta, che non vuole rinunciare ai soldi che ruba dalle nostre tasche senza vergogna. Prepariamoci per una mobilitazione di Popolo, civile, composta, pacifica e democratica a sostegno della Repubblica Veneta - conclude Busato - E in ogni caso ringraziamoli, perché non potevamo sospettare di avere un aiuto così grande per applicare con successo l'esenzione fiscale totale".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento