Atti vandalici a Casier, il Comune: "Con il nuovo piano videosorveglianza sarà più facile individuare gli autori"

"Per quanto riguarda l'individuazione dei responsabili questa amministrazione sta avviando, in stretta collaborazione con il comandante del Corpo Intercomunale della Polizia Locale Rudi Sottana, l'attuazione di un piano di videosorveglianza che prevede il posizionamento di nuove telecamere su tutto il territorio comunale"

CASIER "L'amministrazione comunale di Casier si è sempre dimostrata attenta nei confronti delle società sportive che operano nel proprio territorio. Non è la prima volta che la parete esterna della palestra viene imbrattata e, come hanno potuto notare tutti i cittadini, è stata prontamente ridipinta. La stessa cosa sarà fatta in questa occasione". A dichiararlo l'assessore alla Sicurezza Paolo Calmasini, che risponde al presidente della Polisportiva Casier Bruno Sartorato, che sabato sulla stampa aveva chiesto un intervento immediato da parte del Comune dopo lo spiacevole episodio dell'imbrattamento dei muri della palestra locale, oltre che una maggiore vigilanza durante notturna anche con l'utilizzo delle telecamere.

"Naturalmente - spiega Calmasini - si dovranno attendere i tempi tecnici di intervento da parte degli uffici comunali. Ma fortunatamente non ci siamo trovati di fronte a insulti o, peggio, a bestemmie. Voglio ricordare che proprio quest'anno la palestra è stata oggetto di un investimento per l'ampliamento della capacità ricettiva e per l'acquisto di nuove tribune. E per quanto riguarda l'individuazione dei responsabili - aggiunge l'assessore alla Sicurezza di Casier - questa amministrazione sta avviando, in stretta collaborazione con il comandante del Corpo Intercomunale della Polizia Locale Rudi Sottana, l'attuazione di un piano di videosorveglianza che prevede il posizionamento di nuove telecamere su tutto il territorio comunale per il controllo dei punti sensibili oltre che del flusso del traffico".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Male incurabile: addio a Sonia Scattolin, segretaria della Regione

  • Cade dalla sedia della sua cameretta, bimbo di nove anni grave all'ospedale

  • Esce per un controllo delle lepri: muore stroncato da un infarto

  • Sfreccia a 127 km/h con il suo bolide: il limite era 50 km/h

Torna su
TrevisoToday è in caricamento