rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Politica San Pelaio / Via L. Celsi

Santa Bona, bacino di laminazione distrutto: «Il Comune dia spiegazioni»

Strage di anfibi nel piccolo bacino di Via Celsi a Treviso, il consigliere comunale del Pd Marco Zabai chiede chiarimenti al sindaco Mario Conte e all'assessore Manera. «Errore autorizzare un intervento simile durante il periodo di riproduzione di diverse specie»

Nella lottizzazione di via Celsi a Santa Bona era stato realizzato su suolo pubblico un piccolo bacino di laminazione in cui avevano trovato casa diverse specie animali, in particolar modo anfibi, che contribuivano in modo fondamentale al mantenimento di un ecosistema di zona umida in un’area che sta già subendo una pesante urbanizzazione.

«Purtroppo - denuncia Marco Zabai, consigliere comunale del Partito Democratico di Treviso - qualche giorno fa il bacino e la sua vegetazione sono stati praticamente arati, e la fauna che si trovava lì sostanzialmente annichilita, con carcasse ancora presenti nel fango. Ricordo inoltre che siamo in periodo di riproduzione per diverse specie di anfibi. Chi ha autorizzato questo tipo di intervento? Il Comune ne era informato? Come si pensa di impedire che situazioni come questa si ripetano? Ci aspettiamo delle risposte dal sindaco e dall’assessore Manera» conclude.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Santa Bona, bacino di laminazione distrutto: «Il Comune dia spiegazioni»

TrevisoToday è in caricamento