Lunedì, 22 Luglio 2024
Politica Giavera del Montello

Cacciatore spara e ferisce coppia di ciclisti: «Subito provvedimenti, fenomeno fuori controllo»

Tragedia sfiorata a Giavera del Montello durante il primo giorno di apertura della stagione di caccia. Duro attacco da parte del consigliere regionale Zanoni (Pd): «Distanze di sicurezza dalle strade e pettorina identificativa per i cacciatori»

Non è iniziato nel migliore dei modi il primo giorno di caccia in Veneto: nelle scorse ore a Giavera del Montello, infatti, un cacciatore ha sparato a un ciclista che transitava con la compagna, caduta a terra e ferita ad una spalla. Fortunatamente nessuno dei due ciclisti è rimasto ferito in maniera grave ma l'episodio ha sollevato una vera e propria bufera mediatica contro l'attività venatoria.

Il commento

Andrea Zanoni, consigliere regionale del Partito Democratico, ha detto: «Di fronte a questo gravissimo episodio la Regione deve rompere gli indugi e ingaggiare una battaglia seria antibracconaggio e contro ogni delinquenziale comportamento di chi, imbracciando un fucile, crede di poter fare ciò che vuole, mettendo in pericolo la vita delle persone. Gravissimo anche l'atteggiamento da codardo di chi ha sparato, fuggendo come un coniglio senza prestare soccorso ai due ciclisti. Ricordo che alcuni mesi fa ho proposto proprio per evitare questi incidenti con fuga di chi ha sparato, di far indossare una pettorina con codice alfanumerico identificativo a chi esercita la caccia. Una proposta però bocciata dalla maggioranza di centrodestra in Consiglio. Non è possibile che i cacciatori agiscano nell'anonimato: vanno responsabilizzati - Zanoni invita poi - il presidente della riserva a denunciare pubblicamente l'autore dell'ignobile gesto e ad attivare una indagine interna. Il numero dei soci è ridotto e dunque non è difficile risalire al responsabile: basta controllare tutti i tesserini e verificare chi era a caccia in quella zona in quel giorno». Al contempo Zanoni conclude richiamando l'assessore regionale alla caccia a «prendere provvedimenti invece di rassicurare con le risposte fotocopia alle mie interrogazioni. Tra l'altro è lo stesso piano antibracconaggio nazionale a dire che questo fenomeno in Veneto è fuori controllo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cacciatore spara e ferisce coppia di ciclisti: «Subito provvedimenti, fenomeno fuori controllo»
TrevisoToday è in caricamento