rotate-mobile
Politica

Carenza medici di base a Preganziol: attacco di Fratelli d'Italia

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Il Circolo di Fratelli d'Italia di Preganziol ha appreso la notizia pubblicata sui giornali in questi giorni in merito alla carenza nel territorio di medici di famiglia. Purtroppo vicenda nota a noi da diverso tempo. Una problematica che non riguarda solo il territorio collinare, ma anche il sud della Marca ed in particolare nell'asse del terraglio che attraversa Treviso, Preganziol e Mogliano V.to mancherebbero 25 medici di base. Solo in provincia la carenza sarebbe di 155 medici compresi i prossimi pensionamenti e aggiungendo i 139 di posti vacanti nella guardia medica, l'urgenza di presenze sanitarie ammonterebbe a quasi 300 medici. La problematica è stata già affrontata anche nella precedente campagna elettorale di 4 anni fa dal nostro commissario di Circolo *Massimiliano* *Spagnol* e per quanto riguarda il Comune di Preganziol la mancanza del medico di famiglia non garantisce , ad esempio, la copertura delle frazioni costringendo i medici già esistenti ad aumentare il numero degli assistiti da 1500 a 1800 . Se nella fattispecie si colmassero i buchi di assenze di personale proprio nelle frazioni come Sambughè, si potrebbero dare supporto logistico anche alle zone confinanti di Zero Branco, anch'esse con la stessa problematica. In merito a *Sambughè*, afferma il commissario del circolo territoriale Massimiliano Spagnol, "si segnala che l'ambulatorio era presente presso la scuola primaria della frazione ma, a seguito del pensionamento del medico avvenuto circa 10 anni fa e ai problemi strutturali del plesso che hanno costretto gli studenti a trasferirsi alle scuole medie del capoluogo, il problema non è mai stato affrontato dall'amministrazione locale". Il disagio maggiore per i residenti è che a volte devono fare dei chilometri per raggiungere il medico di base che si trova anche oltre confine cittadino. Sottolineiamo che come la media nazionale, anche Preganziol ha molti pensionati, i quali sono i più disagiati a trasferirsi perché in alcuni casi sprovvisti di mezzi propri. Pertanto il Circolo di Fratelli d'Italia di Preganziol inizierà una raccolta firme da far recapitare successivamente alla Regione Veneto, alla Direzione del Distretto Treviso Sud, ed all'Assessore alla sanità della Regione Veneto la Dott.ssa Lanzarin e Infine al Dottor Benazzi quale direttore generale dell' AULSS 2, per richiedere di considerare un aumento di medici di famiglia in Preganziol. In merito alla Direzione del Distretto Treviso Sud già la scorsa settimana ci siamo interfacciati telefonicamente chiedendo un appuntamento per capire come possiamo agevolare il collegamento tra le richieste dei cittadini ed i possibi aumenti di risorse. Prossimamente le date dei gazebi nelle frazioni di Sambughé e Frescada per la raccolta firme.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carenza medici di base a Preganziol: attacco di Fratelli d'Italia

TrevisoToday è in caricamento