rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Politica

Fratelli d'Italia candida Carlo Nordio a Presidente della Repubblica

Lunedì 24 gennaio l'ex magistrato residente a Treviso è stato proposto dal partito di Giorgia Meloni come successore di Sergio Mattarella. Entusiasti gli esponenti trevigiani di Fratelli d'Italia

Una valanga di schede bianche: il primo scrutinio per l'elezione del Capo dello Stato si terrà senza intesa tra i partiti e con l'unica certezza, salvo sorprese, che nelle urne finiranno molte schede bianche. La domenica di vigilia, 23 gennaio, si è consumata tra mosse tattiche, incontri, telefonate e veti incrociati. C'è sempre un grande favorito, Mario Draghi, ma il suo trasferimento da Palazzo Chigi al Colle sarebbe possibile solo con un patto forte sul nuovo premier (salgono le quotazioni di Elisabetta Belloni). 

La proposta di Carlo Nordio alla Presidenza della Repubblica lanciata questa mattina da Giorgia Meloni all'assemblea dei grandi elettori di Fratelli d'Italia raccoglie entusiasmo in terra veneta, a partire dal capogruppo FdI in consiglio regionale Raffaele Speranzon, nonostante le probabilità di elezione restino per ora molto basse: «Parliamo di un veneto con alle spalle decenni di esperienza in magistratura, dall'altissimo profilo morale, simbolo di legalità e indipendenza, mai legato ai partiti politici e certamente non divisivo; un nome noto anche senza aver mai cercato l’esposizione mediatica: un profilo di grande autorevolezza. E poi, Carlo Nordio è un veneto - continua Speranzon - È ora che questo territorio, talvolta ignorato e anche bistrattato come ha dimostrato l'ultima ripartizione fatta dal governo dei fondi della rigenerazione urbana, possa ambire per la prima volta nella storia d’Italia a vedere un proprio autorevole rappresentante eletto Presidente della Repubblica». Da qui, l'appello di Speranzon: «Questo è anche un assist a tutti i Grandi Elettori del Veneto: se vogliamo davvero dare peso istituzionale a questa parte d'Italia poco valorizzata e poco rappresentata, questa è l'occasione perfetta. Carlo Nordio è nato, vissuto e cresciuto, professionalmente e non solo, in terra veneta: la sua elezione rappresenterebbe il giusto riconoscimento per lui ed una grande fortuna ed opportunità per il Veneto e l’Italia intera». Alle parole di Speranzon si aggiunge il commento del senatore Luca De Carlo: «Sono orgoglioso, e credo che debbano esserlo tutti i veneti, della proposta fatta da Giorgia Meloni di candidare alla Presidenza della Repubblica un veneto, Carlo Nordio. Nordio, con i suoi valori di rettitudine, di correttezza e di giustizia, rappresenta l'intero Veneto: sarebbe il primo Presidente della Repubblica ad arrivare dalla nostra terra e questo deve essere un orgoglio non solo per Fratelli d'Italia, ma anche per tutti quei veneti che si riconoscono negli ideali del centrodestra».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fratelli d'Italia candida Carlo Nordio a Presidente della Repubblica

TrevisoToday è in caricamento