rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Politica

Restauro casa del prefetto: polemiche ma per Provincia c’è risparmio

Leonardo Muraro risponde alle polemiche sollevate dai gruppi della Giunta provinciale riguardo al restauro della nuova casa del Prefetto e spiega: "Ci abbiamo guadagnato"

Polemiche e perplessità tra i gruppi consiliari della Provincia per il restauro della nuova casa destinata al Prefetto. La nuova dimora è stata acquistata dopo la vendita di quella precedente, ma ha richiesto un intervento di ristrutturazione.

A smorzare le polemiche è intervenuto il presidente della Provincia Leonardo Muraro, che sottolineato che l’ente ne ha tratto un vantaggio: "La vecchia casa del Prefetto è stata venduta per 9,6 milioni di euro – ha spiegato – abbiamo ristrutturato una nostra proprietà per meno di un milione, quindi rimangono all'attivo 8,6 milioni".

Muraro ha anche ricordato che il nuovo alloggio prefettizio non è ancora stato consegnato solo perché gli arredi devono essere ancora distribuiti e sono in via di definizione alcuni contratti relativi ai consumi.

Il chiacchierato alloggio è una villa costruita nel primo Novecento con accenni di stile liberty, dotata di un parco e a ridosso del Sant’Artemio, a circa 4 chilometri dal centro di Treviso.

"Dopo una trattativa durata quattro-cinque anni – ha spiegato ancora Muraro, rispondendo indirettamente alle dichiarazioni dei gruppi consiliari citate da La Tribuna - era stata trovata una soluzione per un nostro immobile, mentre altri prevedevano affitto e spese di ristrutturazione”.

“La legge – ha osservato il presidente della Provincia – ci impone un alloggio per il Prefetto. I lavori che sono seguiti hanno dovuto sottostare a precise volontà del Ministero degli Interni che ha inviato a Treviso funzionari che hanno seguito gli aspetti più delicati, tra i quali le misure di sicurezza dello stabile”.

“Perché l'alloggio, al di là dell'utilizzo del Prefetto – ha concluso Muraro – è anche una sede di rappresentanza a disposizione del Presidente della Repubblica e dei ministri".

Il prefetto di Treviso Aldo Adinolfi, che da oltre un anno vive in città in una casa di sua proprietà, ha dichiarato che "entrerà nella casa appena sarà pronta".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Restauro casa del prefetto: polemiche ma per Provincia c’è risparmio

TrevisoToday è in caricamento