menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Casale sul Sile approvato il nuovo Statuto Comunale: scatta l'ira della Benetti

La candidata sindaco alle prossime comunali si scaglia contro l'attuale amministrazione: "Le regole del gioco si scrivono insieme, gli atti di forza sono irresponsabili"

CASALE SUL SILE “La scelta dell’Amministrazione Comunale uscente– attacca Stefania Benetti, candidato sindaco di Verso il Domani – di approvare il nuovo Statuto a maggioranza è assolutamente irresponsabile: le regole del gioco si scrivono insieme.” “Il Sindaco uscente – aggiunge Benetti – conferma sino alla sine del proprio mandato di avere scarsa, se non nulla, dimestichezza con il confronto e la condivisione reale, a lui sono sempre interessate maggiormente quelle di facciata utili, magari, per fare un po’ di sana propaganda. Dichiarare apertamente in Consiglio che quel voto rappresenta, parole sue, un “atto di forza” significa disprezzare migliaia di cittadini che, magari, avrebbero voluto poter esprimere la propria opinione”.  

I consiglieri comunali– continua – non sono stati minimamente coinvolti tanto da arrivare in consiglio nell’impossibilità di svolgere le proprie funzioni di controllo e proposta: questo è un fatto assolutamente grave perché nega ai rappresentanti dei cittadini di poter essere partecipi di un momento così importante per tutta la comunità. Riscrivere lo Statuto Comunale e i relativi regolamenti, infatti, significa cambiare le regole del gioco, stabilire come l’Amministrazione Comunale debba rapportarsi nei confronti dei propri cittadini e, soprattutto quali strade, ciascuno di noi, debba e possa percorrere per far valere in Municipio i propri diritti”. “Scegliere di farlo in piena solitudine – conclude Stefania Benetti – a poche settimane dalla fine di questa amministrazione, senza coinvolgere nessuno, significa essere realmente terrorizzati per la scadenza del prossimo 11 giugno e, quindi disposti, a giocarsi il tutto per tutto, persino a non rispettare le normali prassi della democrazia”.    

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Attualità

    Occupato da Studenti Medi e Django l'ex provveditorato

  • Cronaca

    La città di Treviso piange Ettorina, storica proprietaria dell'Osteria Arman

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento