Statua di Cecilia bersagliata dai vandali, Bisinella: "Più controlli e sanzioni esemplari"

La senatrice trevigiana di "Fare!" indignata per il raid contro l'opera di galleria Piacentini a Castelfranco

CASTELFRANCO VENETO «Sembra assurdo che si debba giungere al punto di pensare di dover delimitare l’area attorno alla statua di Cecilia con del plexiglass o catene per evitare che sia oggetto continuamente di atti di vandalismo. Quanta inciviltà!». Lo afferma la senatrice di “Fare!” Patrizia Bisinella. «Apprendo dalla stampa che nell’ultimo weekend uno straniero (risultato regolare e residente a Resana) ci ha urinato addosso, ci si è arrampicato sopra ed all’arrivo dei carabinieri ha fatto addirittura lo spavaldo pretendendo le scuse del titolare del pub vicino che l’aveva redarguito ed aveva gettato dell’acqua a terra per pulire – spiega Bisinella -. Siamo veramente al paradosso, con il titolare di un locale che deve fare i conti continuamente con i vandali per cercare di salvaguardare la statua dello scultore Comacchio.

Invito l’amministrazione comunale e le forze dell’ordine a fare il possibile per mettere fine a questa situazione, in accordo anche coi titolari dei pubblici esercizi della zona. Condanno ovviamente tutti i gesti di inciviltà e mi auguro che si faccia il possibile per identificare chi se ne rende responsabile, facendo scattare poi sanzioni esemplari».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tumore incurabile, il sorriso di Giorgio De Longhi si è spento a 57 anni

  • Acqua micellare: le verità nascoste

  • Diabete e festività: come scegliere i cibi senza rinunce

  • Schianto contro un'auto mentre torna da lavoro, muore operaio 49enne

  • Picchia un bambino per rubargli la borsa della madre: panico fuori dall'asilo

  • Torna la neve a bassa quota: stato di attenzione nella Marca

Torna su
TrevisoToday è in caricamento