rotate-mobile
Sabato, 4 Febbraio 2023
Politica Maserada sul Piave

Cesare Damiano a Treviso per sostenere la mozione Orlando e la candidatura di Tonella

Il Presidente Commissione Lavoro alla Camera, e già Ministro del Lavoro, è intervenuto ad un incontro organizzato da Floriana Casellato, Leone Cimetta e il comitato "Treviso per Orlando" a sostegno della candidatura di Andrea Orlando alla segreteria nazionale PD e di Giovanni Tonella alla segreteria regionale PD

MASERADA SUL PIAVE "Siamo giunti, in questa serrata competizione congressuale, al primo giro di boa: questo fine settimana, si concludono le Convenzioni dei Circoli del Partito Democratico. Per gli iscritti al Pd è il momento della scelta. Ognuno compirà la propria valutazione e, entro questa domenica, sceglierà il proprio candidato alla Segreteria nazionale. Conoscete la mia scelta.  Una risoluzione che ho adottato con piena convinzione: Andrea Orlando - ha dichiarato all'incontro di Maserada l'ex ministro Cesare Damiano - Questa scelta è spiegata alla perfezione dal titolo della Mozione di Andrea: 'Unire l’Italia, unire il PD'. Vedo che da molti, in particolar modo sui social media,  questo Congresso è raccontato come uno scontro tra Renzi e chi stava al governo con Renzi e che, secondo alcuni, chi assume una posizione critica nei confronti della Segreteria Renzi, sarebbe pronto a sconfessare anche le cose importanti e positive fatte dal Governo Renzi in vari campi, come il soccorso ai profughi, i diritti civili, il posizionamento del Paese in Europa. Niente di meno vero - continua l'esponente del Pd -  Sono cose positive che condividiamo in pieno e che abbiamo sostenuto tutti insieme. Ma proprio qui sta, in un certo senso, il punto. Si parla del Renzi uomo di governo e non del Renzi segretario di Partito. Ma questo è il congresso del Partito, non le elezioni politiche. Non mi nascondo dietro un dito. Sapete che, in diverse materie, sono stato un critico del Governo Renzi. Ma, da riformista quale sono, ho cercato di migliorare il migliorabile, non ho mancato di criticare il criticabile e non ho mai fatto, da deputato, mancare il sostegno al nostro Governo, di cui Andrea Orlando faceva, a sua volta, parte. E ora è proprio il suo progetto, che voglio sostenere."

Cesare Damiano, in dialogo con Floriana Casellato e Giovanni Tonella, è poi entrato nel merito di alcune tematiche legate al lavoro e alla Commissione che presiede alla Camera. "E' stata approvata in via definitiva la legge sulla povertà e il reddito di inclusione. È un passo avanti sostanziale: il legislatore reagisce alla povertà che coinvolge una parte crescente della popolazione con strumenti più concreti del facile, ma di scarsa sostanza, argomento del 'reddito di cittadinanza' che tanti presentano come la grande 'cura' a questo male. La commissione Lavoro della Camera ha portato poi in aula il testo emendato, già approvato al Senato, dello Statuto del lavoro autonomo e dello Smart working. E' importante cambiare la concezione di lavoro che ormai va ben oltre la subordinazione ma che si ripartisce tra dipendente, autonomo, parasubordinato. Bisogna guardare anche al mondo vasto e articolato degli autonomi, dando loro la giusta tutela. Nei giorni scorsi è stata incardinata la proposta di legge sulla responsabilità solidale negli appalti. Non ultima, è arrivata in commissione la proposta per la 'Carta dei diritti dei lavoratori', il nuovo statuto dei lavoratori sul quale sarà importante aprire un dibattito serio".

platea_Damiano-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cesare Damiano a Treviso per sostenere la mozione Orlando e la candidatura di Tonella

TrevisoToday è in caricamento