rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Politica Crespano del Grappa / Via Madonna Del Covolo, 161

Prendono il sole sul mausoleo di Cima Grappa: «Affronto inaccettabile»

L'assessore regionale Elena Donazzan su tutte le furie per la foto che in queste ore sta facendo il giro del Web. Turisti stesi sopra il cimitero di guerra, luogo sacro alla Patria, dove riposano 22.950 caduti

Il caldo torrido si è fatto sentire anche in alta quota lo scorso fine settimana: dopo la tragedia della Marmolada, una nuova polemica ha investito in queste ore Cima Grappa dove diversi visitatori si sono messi a prendere il sole stesi sopra il sacrario militare dove riposano 22.950 caduti della Prima Guerra Mondiale. Un gesto che ha fatto andare su tutte le furie l'assessore regionale, Elena Donazzan, non nuova a questo tipo di polemiche:

«Vorrei avere un'immagine più nitida per vedere le facce di questi che, in un cimitero di guerra, un luogo sacro dove riposano 22.950 caduti, si mettono a prendere il sole. Ma cos'hanno nella testa? - si chiede l'assessore -. Vorrei tanto che questi individui venissero identificati al più presto e chiamati a scusarsi per le loro azioni. Una condotta inaccettabile, un affronto a chi ha sacrificato la propria vita per la nostra patria». Le immagini dei turisti sul mausoleo hanno fatto in poche ore il giro dei social, raccogliendo centinaia di commenti e reazioni indignate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prendono il sole sul mausoleo di Cima Grappa: «Affronto inaccettabile»

TrevisoToday è in caricamento