menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

“Candidatura Unesco, primo passo per incentivare la tutela di quel territorio”

Laura Puppato, senatrice PD: "Mi preoccupano in particolare l’uso ancora esistente seppure ridimensionato, di fitofarmaci, le culture industriali invasive, l’autorizzazione facile ad insediare impianti impattanti per l'aria e la terra"

TREVISO “La candidatura delle colline del Prosecco a patrimonio dell’UNESCO è un’occasione d’oro per ripensare al modello di sviluppo di quell’area, che deve prevedere la tutela di una produzione vinicola e gastronomica che sia sostenibile e che offra prodotti di prima qualità, garantendo al contempo la naturale bellezza di un territorio con attrattiva turistica il cui potenziale è ancora inespresso”. Lo dice Laura Puppato, senatrice PD, più volte impegnata a favorire la candidatura.

“Non possiamo limitarci a stappare la bottiglia, com’è il caso di dire, dobbiamo anche avere un piano che sia capace di portare il territorio nel Patrimonio UNESCO e di preservare tale posizione nel tempo - ha detto ancora la senatrice - mi preoccupano in particolare l’uso ancora esistente seppure ridimensionato, di fitofarmaci, le culture industriali invasive, l’autorizzazione facile ad insediare impianti impattanti per l'aria e la terra  come sta avvenendo a Pederobba e gli scavi di pezzi di colline prossimi a venire in quel di Curogna di Pederobba. Segnalo la perdurante carenza di trasporti pubblici adeguati a raggiungere l’area senza l’utilizzo di mezzi propri e privati, non bisogna dimenticare che la tutela ambientale è un criterio fondamentale per l’UNESCO e la stessa Venezia è stata messa a rischio per l'incapacità di correggere la rotta dirigendosi verso tutela e salvaguardia. La strada è appena iniziata come bene ha ricordato il prof. Petrillo del comitato Unesco, fondamentale non fare l’errore di pensare che vittoria sia e il lavoro finisca qui”.

“Spero che le istituzioni, Regione e Ministero delle Politiche Ambientali in testa, continuino a collaborare ad un piano di lungo respiro, fuori da ogni logica partitica, fin da subito affermo la mia volontà di collaborare con tutti i livelli istituzionali interessati” ha concluso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento