Politica

Amministrative 2021, Villorba in azione: "Vogliamo uno sportello di Segretariato Sociale"

La candidata sindaco Silvia Barbisan: "Sarà un servizio aperto a tutta la comunità: fornirà informazioni sui servizi e le prestazioni sociali, sanitarie, educative e culturali in città"

Silvia Barbisan

Un Comune capace di fornire risposte semplici e adeguate ai bisogni dei villorbesi, di rispondere “presente” quando il cittadino chiama. Questo l’obiettivo della lista civica Villorba in azione, che ha già individuato lo strumento adatto a realizzare il programma: l’introduzione di uno sportello di Segretariato Sociale.

«Ne avevamo parlato anni fa in Giunta anche con Marco Serena, ma l’Amministrazione uscente non ha realizzato il progetto né con me né senza di me - rivela Silvia Barbisan, la candidata sindaco di Villorba in azione e già assessore al bilancio per tre anni nella precedente Giunta – ora sta per cambiare la guida del Comune: è finalmente arrivata l’occasione per accorciare le distanze tra le istituzioni e i cittadini, e di trasformare le buone intenzioni in azioni.

Lo sportello di segretariato sociale sarà un servizio aperto a tutta la comunità: fornirà informazioni sui servizi e le prestazioni sociali, sanitarie, educative e culturali di Villorba. Rivolgendosi ad un unico ufficio, sarà possibile ricevere istruzioni circa le procedure d’accesso ai servizi, orientarsi, e quindi accedere all’intero sistema dei servizi territoriali integrati: sociali, sociosanitari, sanitari, scolastici, all’Informagiovani, alle iniziative di promozione del lavoro o di previdenza sociale, alla rete dei CAF, ai centri di formazione professionale».

Non si tratta dell’unica proposta di Villorba in azione per quanto riguarda i servizi al cittadino: «Ci piacerebbe poter istituire anche uno sportello comunale per la consulenza legale gratuita, per dirimere le piccole questioni quotidiane: i rapporti di vicinato, le locazioni, le successioni e così via. E poi vogliamo che il Comune promuova e favorisca reti di mutuo aiuto tra le famiglie villorbesi, che permettono di gestire il tempo extrascolastico dei figli, così da farli partecipare agli allenamenti sportivi, o al doposcuola o ad altre attività del territorio. Si tratta di una questione di fondamentale importanza per i genitori che lavorano e che non hanno la fortuna di disporre del supporto dei nonni.  Vogliamo che il Comune diventi il cuore pulsante di una comunità viva e solidale, un punto di riferimento, un luogo amico dove trovare risposte».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amministrative 2021, Villorba in azione: "Vogliamo uno sportello di Segretariato Sociale"

TrevisoToday è in caricamento