Domenica, 17 Ottobre 2021
Politica Villorba

Comunali 2021, Villorba in azione propone il "Distretto della Creatività"

L'idea attinge dagli esempi virtuosi della Creativity Week di Treviso guardando però anche ai borghi europei più in fermento, come Shoreditch a Londra o il berlinese Neukölln

Un Distretto della Creatività per fornire strumenti e strategie di innovazione a tutto il tessuto economico e turistico villorbese. Questa la proposta della lista civica Villorba in azione, che attinge dagli esempi virtuosi della Creativity Week di Treviso, ma che guarda anche ai borghi europei più in fermento, come Shoreditch a Londra o il berlinese Neukölln.

«Villorba è potenzialmente ricca di risorse creative, concentrate in particolare tra Fontane e Carità, proprio dove il territorio comunale si congiunge al capoluogo - osserva Silvia Barbisan, la candidata sindaco di Villorba in azione – c’è chi ha trasformato capannoni abbandonati in virtuose esperienze di co-working, chi sa accompagnare le industrie nel proprio percorso di conversione green, chi dà vita a progetti di comunicazione digitale all’avanguardia, chi struttura e-commerce che fanno scuola in tutta Italia. È fondamentale in questo senso censire tutte le aziende che si occupano di servizi innovativi a Villorba, per elargire loro le infrastrutture – digitali e non – di cui hanno bisogno.

Si tratta di offrire una sponda istituzionale a un patrimonio di ingegni, per immaginare insieme dei percorsi che mettano a sistema un bacino di competenze fuori dal comune: in questo modo, le realtà economiche del nostro territorio - industriali, artigianali, commerciali, turistiche, culturali - potranno crescere con servizi innovativi, trovando tra Fontane e Carità quel Borgo del Futuro promosso dal Piano di Innovazione Digitale 2025. Perché l’innovazione è come le arti: gli innovatori ne attrarranno altri, rendendo Villorba ancora più appetibile per aziende, investitori, nuove professioni. Un Distretto Creativo sarebbe uno stimolo per i nostri giovani, motivati più che mai a lavorare in un territorio dove incontrare visioni e persone in grado di farli maturare professionalmente.

La prima applicazione che ci viene in mente, ad esempio, è quella di lanciare un polo fieristico a Villorba, presso uno dei tanti grandi stabilimenti in disuso. Magari promuovendo una fiera del tempo libero, su ispirazione della kermesse F.RE.E. di Monaco di Baviera, che ogni anno convoglia operatori turistici, istituzioni e aziende del settore. Ma ogni idea è la benvenuta: la creatività cresce con la contaminazione, il dialogo, la combinazione dei saperi».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comunali 2021, Villorba in azione propone il "Distretto della Creatività"

TrevisoToday è in caricamento