rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Politica Montebelluna

Amministrative a Montebelluna, Forza Italia entra nella lista Bordin Sindaco

Sulle schede elettorali non comparirà però il simbolo del partito. L'assessore uscente Debora Varaschin: "Non potevamo rischiare di rimanere fuori dalla corsa per mancanza di tempo per completare la lista"

Sembrava definita la corsa a sostegno del centrodestra della lista di Forza Italia a Montebelluna, ma con l’esclusione del simbolo della civica Montebelluna 21.31 è arrivata la decisione di rinunciare alla lista d'appoggio e quindi di entrare nella lista civica del candidato sindaco.

Debora Varaschin, assessore uscente entra dunque nella lista del candidato Sindaco del centrodestra: “Siamo partiti - spiega Varaschin - per correre a sostegno del candidato del centrodestra come Forza Italia insieme a una lista civica, Montebelluna 21.31. Nel logo dovevano comparire entrambi i simboli, politico e civico, ma questo non è stato possibile per accordi pregressi tra le altre forze politiche, accordi che prevedevano solo una lista civica nella compagine a sostegno del candidato sindaco. Così abbiamo provato a riunire le forze civiche ipotizzando di correre sotto il cappello di Forza Italia, ma nonostante la volontà di lasciare spazio e indipendenza alle persone che aderivano al progetto, gran parte di queste hanno preferito non aderire, ritirando la loro candidatura. Capisco la loro decisione, per una persona che non fa politica, ma vuole solo mettersi in gioco per la città, non è semplice accettare di correre sotto il simbolo di un partito. Capendo le ragioni,  a malincuore abbiamo accettato le loro decisioni. Questo - prosegue la leader cittadina di Forza Italia - ha dato evidenza dei limiti di tempo e di numeri che con le defezioni  avevamo. Inoltre il periodo di ferie non ha contribuito positivamente a una nuova campagna acquisti. Anche la valutazione sulla comunicazione, già fuori da tempo, partita tutta senza il nostro simbolo, ha dato evidenza di un risultato non ottimale per poter avere rappresentanza nel prossimo Consiglio comunale. Così, insieme al gruppo di Forza Italia Montebelluna e delle parti civiche, si è convenuto che la cosa migliore fosse quella di correre all’interno della civica del candidato sindaco, consentendo così di ottimizzare risorse e voti. Il candidato Sindaco ha valutato positivamente la nostra decisione, accogliendo dei nomi nella lista".

Sulle schede elettorali non comparirà dunque il simbolo del partito: "Mi dispiace molto che non ci sia una lista di Forza Italia e di quella parte civica che da mesi lavorava per le elezioni - ammette Debora Varaschin -, ancora qualche giorno di tempo e saremmo riusciti a trovare altre persone per la lista, ma non potevamo rischiare di rimanere fuori dalla corsa per mancanza di tempo sia per completare la lista, che per espletare tutti gli adempimenti burocratici del caso” .

Forza Italia che a Montebelluna ha ancora uno zoccolo duro di elettori e sostenitori ha di fatto come rappresentante negli ultimi anni, in amministrazione, Debora Varaschin, voluta come assessore esterno dal sindaco Marzio Favero con delega alla cultura e turismo, non ha mai abbandonato il partito nonostante le defezioni a favore di altre compagini politiche di altri componenti di FI:  “Sono persona coerente e leale - conclude Varaschin -, a oggi mi sento ancora radicata in Forza Italia, vedo bene la federazione che si dovrebbe fare con la Lega, sempre che sia fatta in modo rispettoso e coerente con la storia e le radici di ognuno. Io sono liberale, democratica e federalista. Credo che città come la nostra siano la testimonianza di quanto il centrodestra sia radicato nel nostro territorio che ama la mediazione, è moderato ed inclusivo. Con  la decisone di entrare nella lista civica del candidato Sindaco, si apre un nuovo capitolo, cercherò di portare a casa quanto più possibile in voti per dare a Forza Italia all’interno del nuovo governo della città, una rappresentanza come di fatto ha avuto in questi anni”.

Ennio Paulon, coordinatore per la parte civica “ Montebelluna 21.31, rimane come squadra di lavoro non solo ora per le elezioni, ma anche dopo, come incubatore di idee per la città e osservatore esterno propositivo e attendo ai cittadini ed al loro buon vivere. Vogliamo portare avanti il nostro progetto, affiancando l’amministrazione che andrà a governare riportando quanto  il nostro vivere da cittadini osservatori che vivono la città da diversi punti di vista riscontra, aiutando a capire e vedere anche i piccoli dettagli che a volte sfuggono a chi amministra. Quindi anche se non ci sarà il nostro simbolo, ci saremo comunque”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amministrative a Montebelluna, Forza Italia entra nella lista Bordin Sindaco

TrevisoToday è in caricamento