menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Giunta altezzosa e arrogante che vive nei salottini della sinistra radical-chic"

Mario Conte, capogruppo della Lega Nord in consiglio comunale attacca Ca' Sugana: "Treviso non si governa a colpi di mercatini e mostre". Manildo: "E' un campione di 600 persone, convinceremo anche loro"

TREVISO Si voleva una dimostrazione che Treviso non si governa a colpi di mercatini e mostre? Bene, mi pare che i dati pubblicati dal Sole 24 Ore sul gradimento dei sindaci parlino in maniera netta. Duro attacco a Ca' Sugana del capogruppo della Lega Nord in consiglio comunale, Mario Conte. Dopo l’operazione provincia fallita miseramente, dopo la batosta del referendum per Giovanni Manildo arriva la terza clamorosa bocciatura. Stare al 92esimo posto nella classifica di gradimento dei sindaci è emblematico. Abbiamo una Giunta altezzosa e arrogante che vive in una realtà parallela, quella dei salottini della sinistra radical-chic che pensa di cambiare e risolvere i problemi del mondo aprendo le porte all’immigrazione clandestina assecondando le folli scelte del Governo centrale e che è convinta che “ nuovo rinascimento” sia mettere tre panchine, rifare due piazze, incasinare la viabilità con una pedonalizzazione pensata con i piedi, fare i mercatini e far organizzare mostre. Nel frattempo i veri bisogni della città sono totalmente messi nel dimenticatoio. Mentre Manildo e i suoi se ne stanno chiusi nel fortino di Ca’ Sugana è peggiorata la sicurezza della città, la gente è stufa dei cantieri senza fine figli di un programma dei lavori pubblici messo in atto da dilettanti. Mentre loro si lisciavano il pelo per i mercatini di Natale le condizioni di vita di molte persone sono peggiorate ma a Treviso invece di mettere nuove risorse per interventi importanti la giunta toglie soldi al sociale e il welfare cittadino è ormai inesistente.

Caro Manildo, le stupidaggini e l’arroganza si pagano. Pensavate di farvi belli con gli impressionisti? Mettete piuttosto la testa su come rendere più sicura la città. Vi piacciono i mercatini? Pensate invece ai  bisogni veri del sistema economico del commercio, con cui non avete rapporti di collaborazione perché siete troppo arroganti per confrontarvi con chi non vi da sempre ragione. Vi sentite degli innovatori per le panchine in stile? E chi si occupa delle nuove povertà, chi risolve il problema delle liste d’attesa infinite per gli alloggi di edilizia agevolata? Non certo voi.

Dite di essere dalla parte del cittadino, e allora perché non difendete i residenti dall’avidità di Contarina, che ci costringe ad un sistema di gestione dei rifiuti fallimentare, inefficiente basato sull’estremismo ideologico del peggiore ambientalismo grillino, quando altrove i rifiuti diventano una risorsa e non un costo per la collettività?

Potrei andare avanti ancora. Mi limito a sottolineare che un modello di governo locale alternativo e che funziona esiste: è quello del governatore Zaia, il più apprezzato tra i presidenti di Regione. Caro Manildo, ti sei chiesto stamattina se c’è una ragione per cui tu, sindaco di sinistra di Treviso stai al  92esimo posto nella classifica di gradimento e Zaia, governatore leghista, è il più apprezzato a livello nazionale? Datti una risposta, mentre pensi a quale nuovo mercatino organizzare e a cosa fare per non far scappare Goldin. E ricorda: il 2018 non è poi così lontano!

"Ascoltiamo tutti, ma andiamo avanti per la nostra strada - dichiara il sindaco di Treviso Giovanni Manildo - È un campione di 600 persone, convinceremo anche loro". Così il sindaco di Treviso Giovanni Manildo in merito alla classifica del Sole24Ore: "Ci aspetta un anno importante nel corso del quale mostreremo ai cittadini come Treviso stia cambiando e come si stia realizzando il programma elettorale per il quale siamo stati votati. Saremo ancora più vicini ai cittadini, al mercato, nei luoghi della città dove ci si incontra, più numerosi da quando la stiamo amministrando. Per farlo c'è bisogno dell'aiuto di tutti, di tutta la squadra di governo che proprio perché eterogenea è rappresentativa delle tante anime di Treviso. C'è bisogno anche di quelle 600 persone che hanno partecipato al sondaggio del Sole24Ore. Convinceremo anche loro".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento