menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Contestatori a Treviso per Renzi

Contestatori a Treviso per Renzi

Renzi contestato a Treviso, il Mis: "Cosa si aspettava?"

Il Movimento Idea Sociale trevigiano commenta la visita del premier nel capoluogo mercoledì: "Abbiamo deciso di non fare contestazione in piazza, ma di dedicarci alla politica cittadina"

Matteo Renzi ha lasciato Treviso, tra applausi e contestazioni, dopo aver incontrato studenti, politici locali e imprenditori. La prima visita ufficiale del premier non è stata una passeggiata, ma come lui stesso ha commentato: "Non ero qui per una sfilata".

Sui cori e le proteste suscitati dal passaggio del presidente di Consiglio in città si è espresso il Mis di Treviso.

"Giorgio Napolitano ha tolto il governo al PD perché non ha saputo governare e, lo ha ridato a PD per governare - ha dichiarato il segretario provinciale Patete - Cosa si aspettava Renzi? Di essere acclamato?".

"In ogni luogo visitato da Renzi si sono verificate contestazioni, dai gruppi organizzati ai liberi cittadini uniti in un solo grido 'Vergognati, buffone' - ha proseguito Patete - Dopo le dichiarazioni di come voler giungere al governo, di non voler fare inciuci, infine smentite dalle sue azioni, cosa si aspettava?".

"Non ha più incontrato i lavoratori dell’Elettrolux, per paura di altre contestazioni? - si è chiesto Patete - Ha invece incontrato gli industriali e la cosa più incredibile è che i vari rappresentanti del commercio e dell’artigianato hanno commentato utile l’incontro con Renzi, poiché hanno ribadito che servono misure per rilanciare l’economia. La solita solfa, utile per chi? Sono richieste che sono state fatte incessantemente a tutti i governi".

"Cosa si aspettava in una città che è stata il motore dell’economia italiana, oggi messa in ginocchio dalla politica suicida del nostro governo? Il Movimento Idea Sociale di Treviso - ha concluso Patete - ha deciso di non fare contestazione in piazza, ma di dedicarsi alla politica cittadina e all’impegno di solidarietà nei confronti del popolo schiacciato dalla crisi, proprio per sopperire alla cecità degli ultimi governi illegittimi che non nè mostrano alcun interesse".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Attualità

L'Arsenale di Roncade ceduto al fondo francese C-Quadrat

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Zona gialla dal 26 aprile, Confcommercio: «Grande iniezione di fiducia»

  • Incidenti stradali

    Scontro in A4 tra due tir e un'auto: morto sul colpo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento