menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il ministro Kyenge e l'onorevole Casellato

Il ministro Kyenge e l'onorevole Casellato

Coppie bloccate in Congo, Casellato all'attacco del ministro Kyenge

Il sindaco di Maserada sul Piave ha contattato Francesca e Marco, i coniugi trevigiani fermi a Kinshsha. "Non accettiamo che il Ministro Kyenge scarichi la responsabilità sulle famiglie", dichiara

"Non accettiamo che il Ministro Kyenge scarichi la responsabilità sulle famiglie, laddove c’è una evidente lacuna nella diplomazia internazionale", non risparmia critiche alla compagna di partito Floriana Casellato, deputata del Pd e sindaco di Maserada sul Piave.

Casellato ha raggiunto telefonicamente, Francesca e Marco, i coniugi bloccati a Kinshsha insieme ad altre 25 coppie di genitori adottivi, che hanno confermato di essere partiti previa autorizzazione della Commissione Adozioni Internazionali e non per iniziativa personale, dopo aver espletato tutte le pratiche burocratiche.

Per questo Casellato chiede che il Governo attui subito una mediazione veloce ed efficace con il Presidente Kabila per risolvere la vicenda.  

"Non si può pensare che il Governo italiano, a fronte di 26 famiglie che vogliono adottare dei bambini congolesi, con tutti i documenti italiani pronti dal nostro versante, possa dire che la colpa è delle famiglie, perché non è accettabile – tuona l’on. Casellato riprendendo anche la posizione dei colleghi parlamentari che hanno firmato l’interpellanza urgente.

E' naturale che senza il loro bambino queste coppie non tornino a casa, non è una questione di famiglie sequestrate o meno, come indica il Ministro Kyenge, ma di buon senso e di umanità”, prosegue il sindaco di Maserada.

Che l'ambasciata italiana si stia muovendo è assolutamente necessario e importante, ma ora si rende indispensabile e urgente un intervento politico di altissimo livello – rincara la dose Casellato – Faremo pressioni perché il Governo italiano, prima di Natale, riesca ad attuare questo contatto politico con il presidente Joseph Kabila, in quanto questa ci sembra  l'unica via per sbloccare la situazione. Ancora però non ci è chiaro chi, all’interno delle’Esecutivo, si prenda la responsabilità di avviare questa azione”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, l'imprenditore Amir Vettorello muore a 46 anni

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento