Vittorio Veneto: revisori dei conti rassegnano le dimissioni

Il Collegio dei Revisori dei Conti di Vittorio Veneto ha rassegnato giovedì le proprie dimissioni. Troppi gli attacchi subiti per portare avanti il proprio lavoro. Solidarietà da parte della Giunta Comunale

Vessato da troppi attacchi, il Collegio dei Revisori dei Conti di Vittorio Veneto, composto dal presidente Paolo Paparotto e da Alberto De Luca e Fabrizio Nardi, giovedì ha rassegnato le dimissioni con una lettera inviata al presidente del Consiglio comunale Ennio Antiga, al sindaco Gianantonio Da Re e al segretario comunale Lorenzo Traina.

Nella missiva i revisori sostengono che “avendo adempiuto all’espressione dei giudizi sul bilancio di previsione 2012 e sul rendiconto 2011, ritengono esaurito il proprio mandato fiduciario, e in considerazione degli attacchi assolutamente ingiustificati e inaccettabili subiti sia sotto il profilo professionale che personale, rassegnano le proprie dimissioni con effetto immediato, rimettendosi alla sovranità del Consiglio Comunale”.

La giunta comunale non ha potuto fare altro che prendere atto della decisione del collegio, manifestando comprensione e ringraziando per il prezioso lavoro svolto. La questione, comunque, sarà oggetto di discussione nel prossimo consiglio comunale.

Il sindaco Da Re, da parte sua, ha manifestato la massima solidarietà a tutti i membri del collegio, facendosi interprete dei sentimenti del consiglio comunale.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tumore incurabile, il sorriso di Giorgio De Longhi si è spento a 57 anni

  • Diabete e festività: come scegliere i cibi senza rinunce

  • Schianto contro un'auto mentre torna da lavoro, muore operaio 49enne

  • Picchia un bambino per rubargli la borsa della madre: panico fuori dall'asilo

  • Incidente in motorino, Roberto Artuso muore dissanguato in Congo

  • Tumore incurabile, papà Fabio muore in pochi mesi a 51 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento